16 dicembre 2018, 1:41

TREVISO ASPETTA LA SUA MEZZA MARATONA: OLTRE 2.300 ISCRITTI

Mezza di Treviso_presentazioneUna mezza maratona colorata di rosa. La Mezza di Treviso lancia il conto alla rovescia in vista della quinta edizione, in programma domenica 14 ottobre (start alle 10 da viale Bartolomeo d’Alviano). Organizzata dall’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol e da Bettiol Sport Events, con la partnership tecnica di Diadora, la mezza maratona della Marca si prepara per un appuntamento che promette spettacolo: sarà una gara colorata di rosa (un concorrente su tre è donna) e sempre più internazionale (27 le nazioni rappresentate al via). Oltre tremila, complessivamente, gli iscritti. Un evento da record che coniuga sport e territorio, valorizzando al massimo il fascino di Treviso “città d’acque”. La manifestazione è stata ufficialmente presentata oggi a Palazzo Rinaldi. Tra gli intervenuti, oltre a Salvatore Bettiol, il sindaco di Treviso Mario Conte, l’assessore allo Sport Silvia Nizzetto, l’assessore ai Beni Culturali e al Turismo Lavinia Colonna Preti, il delegato provinciale del Coni Giovanni Ottoni, il presidente del Comitato regionale della Fidal Christian Zovico e il presidente del Comitato provinciale della Fidal Oddone Tubia.  “La provincia di Treviso – ha commentato il presidente Zovico è un punto fermo nel panorama dell’atletica regionale che sta vivendo un momento particolarmente felice dopo gli ottimi risultati ottenuti nel weekend ai campionati italiani cadetti. La Fidal non può che stare al fianco della Mezza di Treviso, sia per garantire l’ufficialità della gara e sia perché eventi come questi danno un importante contributo alla gestione dei progetti giovanili realizzati dal Comitato regionale”.

NUMERI IN ROSA Sabato 6 ottobre, a cinque giorni dalla chiusura delle iscrizioni, prevista per giovedì 11 ottobre, le adesioni alla mezza maratona hanno raggiunto quota 2.360. Le richieste di partecipazione riguardano esattamente 1.559 uomini e 801 donne. Molto elevata, come già in passato, la quota di iscritte del “gentil sesso”: il 34%. La Mezza di Treviso, inoltre, è sempre più internazionale: 27 saranno quest’anno le nazioni rappresentate al via. Ai 2.360 iscritti alla mezza maratona – tra i quali figura anche il sindaco di Treviso, Mario Conte – vanno poi aggiunti i 710 atleti attualmente iscritti alla 10K, aperta a tutti e cronometrata.  Il totale dei partecipanti è così già oltre quota tremila.

UN PERCORSO DA CARTOLINA – Il percorso della quinta edizione della Mezza di Treviso sarà identico a quello del 2017, quando, per la prima volta, partenza e arrivo dei 21 chilometri si sono sovrapposti in Viale Bartolomeo d’Alviano. La novità è piaciuta ed è stata confermata. Dopo la partenza, la mezza maratona percorrerà viale Frà Giocondo e viale Burchiellati. Gli atleti usciranno dal centro storico, imboccando Varco Manzoni. Da lì, percorrendo viale Vittorio Veneto, la gara si dirigerà verso Sant’Artemio. Attraverserà il parco della Provincia di Treviso, passando accanto al Parco dello Storga, ed entrerà prima nel territorio comunale di Carbonera e poi in quello di Silea. Il ritorno verso Treviso avverrà lungo le rive del Sile, percorrendo la Restera, sino al Ponte della Gobba. Gli ultimi chilometri saranno nel cuore della città: dalla zona delle riviere gli atleti si dirigeranno verso Piazza dei Signori, percorreranno via Calmaggiore e passeranno accanto al Duomo. Poi il gran finale. Dopo aver imboccato via Canova, il percorso si dirigerà in via Frà Giocondo e da lì arriverà in viale Bartolomeo d’Alviano. Il rettilineo d’arrivo sarà lungo 400 metri e le mura costituiranno una sorta di tribuna naturale che accompagnerà i concorrenti sino al traguardo. Sarà un percorso sull’acqua e tra le bellezze storiche ed artistiche di Treviso: emozioni garantite.

 DI CORSA AL MUSEO – La Mezza di Treviso sarà anche l’occasione per coniugare sport e cultura: agli atleti che parteciperanno all’evento del 14 ottobre e ai loro accompagnatori sarà offerta una visita gratuita al Museo Luigi Bailo e al Museo Santa Caterina. L’iniziativa, condivisa con il Comune di Treviso, prevede l’inserimento di un doppio coupon nel pacco gara degli atleti e riguarderà anche i partecipanti alla 10K. La Mezza di Treviso, in tutte le sue declinazioni – mezza maratona e 10K – sarà così l’occasione per un inedito percorso alla scoperta dell’archeologia e dell’arte destinato ai runners e ai loro accompagnatori. Un offerta da gustare senza fretta, perché l’ingresso omaggio al museo sarà valido per un mese, sino al 14 novembre. L’iniziativa sarà anche promossa con un apposito stand all’Expo che venerdì 12 e sabato 13 ottobre, all’Hotel Maggior Consiglio, aprirà il weekend della Mezza di Treviso.

EXPO – La Mezza di Treviso, anche quest’anno, avrà un quartier generale d’eccezione: l’Hotel Maggior Consiglio, alle porte della città, sarà sede dell’Expo, che rimarrà aperta nelle giornate di venerdì 12 (dalle 15 alle 20) e sabato 13 ottobre (dalle 9 alle 19). All’Expo gli atleti verranno a ritirare il pettorale e il pacco gara. Il centro espositivo ospiterà inoltre gli stand di aziende ed eventi legati al mondo sportivo.

 LA STORIA – Ideata dall’ex campione azzurro Salvatore Bettiol, la Mezza di Treviso ha debuttato il 12 ottobre 2014. Si chiamava Treviso Half Marathon. La prima edizione – vinta dai keniani Kiprop Limo (1h04’44”) ed Hellen Jepkurgat (1h13’40”) – ha registrato una partecipazione da record, con oltre duemila classificati. Sin dall’esordio, la mezza maratona di Treviso è così diventata la gara più partecipata della Marca e una delle prime cinque del Veneto. Nel 2015 vi ha preso parte il campione europeo di maratona, Daniele Meucci. L’anno scorso, nell’edizione vinta dall’azzurro Pietro Riva (1h04’55”, davanti al trevigiano Paolo Zanatta) e dalla keniana Viola Chepngeno (1h13’50”), sono giunti al traguardo ben 2.272 atleti, nuovo record di partecipazione. Appuntamento, per la quinta edizione, a domenica 14 ottobre (da comunicato stampa organizzatori; foto di Sofia Vedovato).

Check Also

Strada_generica_3

CORSA SU STRADA, ECCO LE SEDI DEI CAMPIONATI REGIONALI INDIVIDUALI 2019

In base alle indicazioni già fornite nel corso del 2018 relativamente alle Maratone e grazie …