19 Maggio 2019, 10:18

TUTTO PRONTO PER UNA VENICEMARATHON DA RECORD: STAR IL GIAPPONESE KAWAUCHI

AAA_KawauchiQuesta mattina, nell’area eventi dell’Exposport Huawei Venicemarathon Village, non si era mai vista una presentazione top runners così affollata. Erano in tanti ad ascoltare e fotografare Yuki Kawauchi, l’idolo dei maratoneti, l’uomo che domani correrà la sua 87esima maratona di carriera, cercando di diventare il primo giapponese a vincere in laguna e il più veloce nipponico sul suolo italiano. Il primato attualmente è di 2h12’51” fatto da Noriaki Kiguchi alla Maratona di Torino nel 1996. “Ho visitato un po' Venezia in questi giorni, è una città splendida, ma sono qui per vincere la maratona e non come turista. E’ la prima volta che affronto un percorso con 14 ponti e la cosa un po' mi incuriosisce. Di sicuro dopo la gara potrò finalmente assaggiare il tiramisù che adoro e visitare questa meravigliosa città". Queste le parole di Kawauchi, l’uomo dei record, l'atleta che aspira a correre 100 maratone sotto del 2h20’, che nella sua carriera ha partecipato a 530 gare e soprattutto che ha vinto la Maratona di Boston dello scorso aprile nella bufera. Ma Kawauchi piace alla gente perché è l'uomo comune, l’impiegato statale che lavora 8 al giorno, non ha allenatore, sponsor e manager e vive l’atletica a modo suo, fuori da ogni schema. Il suo sogno è quello di correre tutte le maratone del mondo. Sarà quindi una sfida Africa-Giappone che prenderà il via alle ore 9.20 da Stra. L’elenco di atleti africani in gara è lungo, ma il più temuto sembra essere l’etiope Mekuant Ayenew Gebre che ha un personale di 2h09'00” fatto a Praga nel 2017 e tra i keniani il più forte è Gilbert Kipleting Chumba, quarto lo scorso anno a Venezia. Tra gli italiani, debutta in maratona l’atleta di casa e figlio d’arte Luca Solone, vincitore proprio tre settimane fa della Mezza di Treviso. In campo femminile, da evidenziare i nomi della keniana Angela Jemesunde Tanui (2h26'31'', Vienna 2017), della sorella Euliter Tanui, dell’etiope Genremkaiel Hirut e dell’ultramaratoneta croata Nikolina Sustic, neo campionessa del mondo della 100K su strada. Saranno oltre 13.000 i partecipanti alla 33^ Huawei Venicemarathon e VM10KM, provenienti da 67 nazioni straniere. La maratona prenderà il via alle 9.20 e sarà anticipata dalla sfilata motociclistica Harley Davidson, mentre la VM10KM partirà alle 8.30. Nelle corso delle prossime ore gli organizzatori valuteranno se allestire il percorso d' emergenza in caso di acqua alta in Piazza San Marco: un percorso certificato IAAF/Aims già utilizzato nel 2010 e nel 2012. Questa decisione verrà presa quasi sicuramente questa notte perché fino all'ultimo il Venicemarathon Club vuole cercare di regalare l'emozione del "giro d'onore" nel salotto di Venezia. La gara sarà teletrasmessa dalla Rai con tre ore di diretta, dalle 9 alle 12, sul canale tematico Raisport, visibile sul digitale terrestre (canale 57), sul satellite (canale 227), in streaming sul sito www.raisport.it. e in replica poche ore dopo l’arrivo, ovvero alle 15.20 sempre su Raisport. A livello internazionale, la 33^ Huawei Venicemarathon raggiungerà oltre 80 Paesi stranieri (da comunicato stampa organizzatori).

Check Also

10.000: MATTUZZI E LORENZO DINI TRICOLORI, ARGENTO EPIS

Sono Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana, 32’36”50) e Lorenzo Dini (Fiamme Gialle, 28’51”99) a vincere …