14 Novembre 2019, 1:46

A PONZANO IL MEZZOFONDO DA’ SPETTACOLO

Ponza_1Il mezzofondo azzurro fa progressi. Ieri sera, al 25° meeting internazionale di Ponzano, il giovane Mohad Abdikadar Sheik Ali ha corso i 1500 in 3’38”53, miglior tempo italiano dell’anno, con un progresso di quasi un secondo sul primato personale datato 2014. Era dal 2011 che un azzurro non si esprimeva a questi livelli sulla distanza. Ventidue anni appena compiuti, nato in Somalia, arrivato nel nostro Paese nel 2006 con lo status di “rifugiato”, Mohad Abdikadar Sheik Ali è italiano da quattro anni. A Ponzano è giunto alle spalle del keniano Mathew Kiptanui, a sua volta miglioratosi sino a 3’37”91. Ora Mohad Abdikadar Sheik Ali è atteso dagli Europei under 23 e miglior viatico non poteva avere: il suo tempo, oltre ad aver cancellato un record del meeting che durava dal 1997, rappresenta la seconda prestazione continentale dell’anno tra i coetanei. In quattro, a Ponzano, hanno abbattuto la barriera dei 3’40”. Spicca anche il progresso del padovano Marco Pettenazzo: con 3’39”88 ha tolto 1”29 al suo miglior risultato di sempre. I 3000 siepi erano una delle gare più attese della serata e non hanno tradito le aspettative. La vittoria è andata a Jamel Chatbi che, con 8’31”43, ha mancato il lasciapassare iridato (8’28”), ma realizzato la miglior prestazione italiana del 2015. Ritirato all’inizio dell’ultimo giro il finalista olimpico Jury Floriani. Dietro a Chatbi, applausi per Giuseppe Gerratana (8’37”62) e Mohamed Abdikadar Sheik Ali, fratello di Mohad, arrivato al nuovo personale (8’43”66). I 1500 femminili, orfani dell’annunciata olimpionica Langat, sono andati ad Eleonora Berlanda (4’25”47). L’algerino Rabah Aboud, vincendo i 5000 in 14’07”40, si è aggiudicato il 28° Memorial “Giovanni Maria Idda” (argento per Peter Lanziner in 14’13”96). Silvia La Barbera ha invece dominato la gara femminile, chiudendo in 16’18”85. Nelle corse veloci, 11”66 di Ilenia Draisci nei 100 (seconda Jessica Paoletta dopo un 11”79 in batteria) e 47”66 di Francesco Cappellin nei 400. Giorgio Piantella ha vinto la gara di asta (5.20), Daniele Secci quella di peso (18.15). Nelle gare giovanili d’apertura, 2’37”56 del cadetto di casa, Lorenzo Botter, nei 1000 metri. Mezzofondo doveva essere, mezzofondo è stato.

RISULTATI. UOMINI. 100 (+0.6): 1. Lorenzo Rade (GA Aristide Coin Venezia 1949) 10”85, 2. Alessandro Brogliato (Vicentina) 10”92 (10”87/+1.6 batt.), 3. Francesco Tarussio (Vicentina) 11”03, 4. Marco Martini (Gagno Ponzano) 11”05. 400: 1. Francesco Cappellin (Aeronautica Militare) 47”66, 2. Federico Pivetta (Brugnera) 49”16, 3. Matteo Mazzola (Lagarina CRus Team) 49”24. 1500: 1. Mathew Kiptanui (Ken) 3’37”91, 2. Mohad Abdikadar Sheik Ali (Aeronautica Militare) 3’38”53, 3. Edwin Kemboi Kibet (Ken) 3’39”02, 4. Marco Pettenazzo (Atl. Città di Padova) 3’39”88, 5. Imad Touil (Alg) 3’40”45. 5000: 1. Rabah Aboud (Alg) 14’07”40, 2. Peter Lanziner (Quercia Rovereto) 14’13”96, 3. Eyob Faniel Ghebrehiwet (Brugnera Friulintagli) 14’15”22, 4. Vianney Ndhio (Brn) 14’21”47, 5. Riccardo Passeri (Aeronautica Militare) 14’22”43, 6. Francesco Bona (Aeronautica Militare) 14’23”37. 3000 siepi: 1. Jamel Chatbi (Riccardi) 8’31”43, 2. Giuseppe Gerratana (Aeronautica) 8’37”62, 3. Mohamed Abdikadar Sheik Ali (Studentesca Rieti) 8’43”66, 4. Francois Marzetta (FF.OO.) 8’47”97, 5. Berardino Chiarelli (FF.AA.) 8’55”36. Asta: 1. Giorgio Piantella (Carabinieri) 5.20, 2. Nicola Tronca (Silca Ultralite) 4.70, 3. Marcello Palazzo (FF.OO.) 4.70. Lungo: 1. Riccardo Pagan (GA Aristide Coin Venezia 1949) 7.30 (+0.5), 2. Lorenzo Bonafede (Gagno Ponzano) 6.95 (0.0), 3. Gianluca Santuz (Vicentina) 6.73 (+0.2). Peso: 1. Daniele Secci (FF.GG.) 18.15, 2. Marco Dodoni (Athl. Club 96 Bz) 15.80, 3. Loris Barbazza (Biotekna Marcon) 15.24, 4. Andrea Caiaffa (FF.OO.) 14.84, 5. Luciano Boidi (Trevisatletica) 13.98. Gare giovanili. 1000 cadetti: 1. Lorenzo Botter (Gagno Ponzano) 2’37”56, 2. Francesco Barattini (Pol. Valdagno) 2’39”66, 3. Marco Bonan (Ana Atl. Feltre) 2’39”70.

DONNE. 100 (+0.7): 1. Ilenia Draisci (Esercito) 11”66, 2. Jessica Paoletta (Esercito) 11”91 (11”79/+0.8 batt.), 3. Ilaria Cavallin (Nuova Atl. San Giacomo) 12”85 (12”77/+0.8 batt.). 400: 1. Giulia Chessa (Brugnera Friulintagli) 57”41, 2. Nicole Pozzer (Atl. Vicentina) 57”79, 3. Samantha Bottega (Ana Atl. Feltre) 58”75. 1500: 1. Eleonora Berlanda (FF.OO.) 4’25”47, 2. Gloria Tessaro (Vicentina) 4’28”04, 3. Sabine Sobo Blay (Asd Francesco Francia) 4’28”81, 4. Laura Marchesini (Cus Perugia) 4’35”38, 5. Ilaria Fantinel (Ana Atl. Feltre) 4’38”38. 5000: 1. Silvia La Barbera (Forestale) 16’18”85, 2. Sara Brogiato (Aeronautica) 16’30”55, 3. Giorgia Morano (Cus Torino) 16’42”51. Gare giovanili. 1000 cadette: 1. Arianna D’Alberto (Ana Atl. Feltre) 3’08”00, 2. Luana Rasera (Gagno Ponzano) 3’09”16, 3. Anna Roncato (Audace Noale) 3’09”92. 600 ragazze: 1. Federica Piai (Lib. Tonon Vittorio Veneto) 1’47”38, 2. Harley Ogbekene (Trevisatletica) 1’49”73, 3. Gloria Piccoli (Atl. Clarina) 1’49”82.

-Nella foto un passaggio dei 1500 (credit GABRIELE MARSURA)

Check Also

VERONA MARATHON, INIZIA IL CONTO ALLA ROVESCIA  

Mai come quest’anno la Verona Marathon è sentita, apprezzata, amata, vissuta dalla città e dai …