3 Giugno 2020, 11:10

ASSOLUTI, A RIETI UN LAMPO DI GALVAN NEI 400: 45”12

Galvan_Matteo_2016Un lampo di Matteo Galvan nella seconda giornata - la prima con assegnazione di titoli - dei campionati italiani assoluti di Rieti. Il 28enne vicentino delle Fiamme Gialle completa il giro di pista in 45”12, nuovo record italiano, sette centesimi meglio del 45”19 che Andrea Barberi aveva corso proprio in questo stadio il 27 agosto del 2006. E' la migliore prestazione europea 2016 e un crono che vale anche lo standard di iscrizione (45”40) per i Giochi Olimpici di Rio. "Sapevo di valere un tempo del genere, sapevo di stare bene, ma l’aspetto mentale è spesso determinante e non ero sicuro di riuscire a sbloccarmi – ha commentato Galvan -. Oggi mi ero preparato a gestire la gara da solo, ho fatto un passaggio spinto e cercato di chiudere il più forte possibile. Negli ultimi 50 metri ho chiuso gli occhi e sperato non arrivasse quella maledetta salita… è andata bene. Sul rettilineo finale non guardo mai il cronometro, perché corre sempre più veloce di me”. Nell’anno di Amsterdam, il crono rappresenta la miglior prestazione europea stagionale: “È una statistica che non vale nulla: per me non conta, so bene che non garantisce nemmeno l’accesso alla finale. Per me è solo un punto di passaggio, ora devo restare concentrato e continuare ad allenarmi bene. Domani farà regolarmente i 200, chissà che non riesca a migliorarmi anche lì”.

Hooper_GloriaLa giornata regala anche il sesto titolo all’aperto al carabiniere Giorgio Piantella nell’asta (5.35). Tra le donne, maglie tricolori per la veronese Gloria Hooper nei 100 (11”38), per la padovana d’origine cubana Yusneysi Santiusti Caballero negli 800 (2’04”99) e per la vicentina Laura Strati nel lungo (6.49, stessa misura realizzata dalla trevigiana, campionessa uscente, Martina Lorenzetto). Titoli Fiamme Oro con Hassane Fofana (110 ostacoli), Lamont Marcell Jacobs (lungo), Sebastiano Bianchetti (peso) e Francesca Massobrio (martello). Oro per il trevigiano Jacopo Zanatta nel recupero del campionato italiano under 23 di decathlon rinviato il 29 maggio, a Lana, a causa del maltempo. Per Zanatta, 7.147 punti che valgono anche l’argento a livello assoluto. A proposito di giovani talenti, nelle batterie dei 400 sorprendente 53"35 della junior veneziana Rebecca Borga (Atletica Riviera del Brenta), giunta a tre centesimi dal record italiano di categoria.

RISULTATI. UOMINI. 100 (-1.3): 1. Filippo Tortu (FF.GG.) 10”32. 400: 1. Matteo Galvan (FF.GG.) 45”12. 800: 1. Giordano Benedetti (FF.GG.) 1’48”15. 5000: 1. Yassine Rachik (Atl. Cento Torri Pavia) 14’11”24. 110 hs (-1.2): 1. Hassane Fofana (FF.OO.) 13”62, 3. Emanuele Abate (FF.OO.) 14”07.  Asta: 1. Giorgio Piantella (Carabinieri) 5.35. Lungo: 1. Lamont Marcell Jacobs (FF.OO.) 7.89 (-0.6). Peso: 1. Sebastiano Bianchetti (FF.OO.) 18.78, 3. Tommaso Parolo (Assindustria Sport Padova) 16.68. Giavellotto: 1. Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) 78.85, 2. Roberto Bertolini (FF.OO.) 78.31, 3. Antonio Fent (Carabinieri) 76.35.  Decathlon: 1. Simone Cairoli (Atl. Lecco-Colombo Costruz.) 7.463, 2. Jacopo Zanatta (Silca Ultralite) 7.147 (campione italiano promesse). 4x100: 1. Riccardi Milano 1946 39”68. DONNE. 100 (-0.4): 1. Gloria Hooper (Forestale) 11”38. 400: 1. Libania Grenot (FF.GG.) 51”33. 800: 1. Yusneisi Santiusti Caballero (Acsi Italia Atletica) 2’04”99. 5000: 1. Veronica Inglese (C.S. Esercito) 15’22”45, 3. Federica Dal Ri (C.S. Esercito) 16’21”32. 100 hs (-1.2): 1. Giulia Pennella (C.S. Esercito) 13”52, 3. Giulia Tessaro (FF.OO.) 13”75 (13”55/+0.7 in batt.).  Alto: 1. Alessia Trost (FF.GG.) 1.94, 2. Erika Furlani (FF.OO.) 1.83. Lungo: 1. Laura Strati (Atl. Vicentina) 6.49 (-0.3), 2. Martina Lorenzetto (Bracco Atletica) 6.49 (+0.5). Disco: 1. Stefania Strumillo (Atletica 2005) 56.95.  Martello: 1. Francesca Massobrio (FF.OO.) 62.31. Eptathlon: 1. Federica Palumbo (Us Sangiorgese) 5.252. 4x100: 1. Forestale 45”13.

RISULTATI COMPLETI

Check Also

WEBINAR, CHE SUCCESSO. AGOSTINI: “IL FINE E’ SEMPRE PIU’ IMPORTANTE DEL MEZZO”

A maggio è ripreso il lavoro del Settore Tecnico Regionale: sono state dedicate tre serate …