22 Gennaio 2022, 3:06

BAMOUSSA E L’ETIOPE WOLKEBA FANNO CIN CIN ALLA PROSECCO RUN

Il cin cin dell’undicesima Prosecco Run è quello di Abdoullah Bamoussa (Atletica Brugnera Friulintagli) e dell’etiope Asmerawork Bekele Wolkeba (Podistica Torino). Sono loro, rispettivamente in 1h08’26’’ e in 1h25’01’’, i vincitori della mezza maratona internazionale Fidal che oggi, domenica 5 dicembre, ha colorato strade, sentieri, vigneti e cantine nel Trevigiano, tra Vidor, Valdobbiadene e Moriago della Battaglia.

Sul podio dell’evento organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto e da Tri Veneto Run, al secondo posto l’atleta di casa Andrea Mason (Silca Ultralite), in 1h09’55’’, e Giulia Zaltron in 1h25’54’’, al terzo l’azzurrino delle siepi Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana) che, all’esordio sulla distanza, ha corso in 1h11’04’’, e Francesca Battacchi (Acquadela Bologna), giunta al traguardo in 1h28’04’’.

La cronaca della gara ha visto in avvio l’allungo di Bamoussa e Mason. Tra l’ottavo e il nono chilometro ha preso la testa, in solitaria, proprio Bamoussa, olimpico dei 3000 siepi a Rio 2016, che chilometro dopo chilometro ha aumentato il vantaggo, involandosi verso l’ennesima vittoria alla Prosecco Run.

“Questa è una gara molto muscolare, oggi ancora più insidiosa per la pioggia pre-gara che ha reso, in alcuni tratti, il terreno scivoloso – ha commentato il 35enne d’origine marocchina, da molti anni residente in Alpago – qui ovviamente non si viene per fare il tempo, ma è sempre bello gareggiare in questa maratonina davvero speciale, con un percorso bellissimo. Se poi vinco, ancora meglio”.

Ennesima bella prestazione per il ventunenne coneglianese Andrea Mason, secondo come la scorsa domenica alla maratonina di Palmanova. “Questa è una gara che non dà riferimenti a livello cronometrico – ha detto l’ex triatleta –. E’ la terza volta che vi partecipo e, ogni anno, mi sono migliorato. Sono molto contento, perché sono affezionato a questa corsa, che ho sempre visto fin da bambino. E da bambino, come spettatore, ho visto correre e vincere proprio Bamoussa. Essere riuscito a correre con lui nella prima parte di gara è stata una bella soddisfazione”. Sesto posto per il ventitreenne coneglianese Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto), campione mondiale di triathlon cross under 23.

Al femminile, gara in solitaria per l’etiope Asmerawork Bekele Wolkeba, favorita della vigilia, che a Vidor ha colto la terza vittoria dell’anno, al rientro dalla maternità.

Tanta la soddisfazione degli organizzatori che hanno registrato oltre 2.200 iscritti - con circa 1100 classificati nella mezza maratona - contando anche le adesioni alla Prosecchina, la 10 km aperta a tutti, più penalizzata della gara Fidal dal maltempo d’inizio giornata (credito fotografico: Natascia Torres).

CLASSIFICHE COMPLETE

Check Also

WEEKEND CON INDOOR E CROSS: GARE A PADOVA E VITTORIO VENETO

Al Palaindoor di Padova arriva il terzo weekend di gare della stagione. Circa 600 gli …