17 dicembre 2017, 16:44

BAMOUSSA-SERAFINI, BRINDISI VINCENTE ALLA PROSECCO RUN

Prosecco Run 2018_1Un brindisi azzurro per la Prosecco Run. Abdoullah Bamoussa ha vinto l’ottava edizione della mezza maratona tra i vigneti, con suggestivo passaggio all’interno di 18 cantine. L’ultimo successo di un italiano sul traguardo di Vidor (Treviso) risaliva al 2011. Quell’anno – era la seconda edizione della Prosecco Run – trionfò il trentino Giancarlo Simion e alle sue spalle finì proprio Bamoussa, marocchino d’adozione alpagota, tesserato per l’Atletica Brugnera Friulintagli.

Dei keniani, trionfatori nelle successive edizioni, ieri non c’era traccia alla Prosecco Run. E così Bamoussa, nel frattempo diventato italiano ed entrato nel novero dei migliori siepisti continentali (finalista agli Europei di Amsterdam 2016), si è imposto con relativa facilità (1h13’12”) sul montebellunese Simone Gobbo (Tornado/1h13’20”) e sull’emiliano Rudy Magagnoli (Atl. Reggio/1h13’45”).

Il trio si è formato subito dopo il via dalla cantina La Tordera. Al passaggio a Torre Zecchei, al 15° chilometro, i tre erano ancora vicini. Poi, prima dell’ultima salita, il cambio di passo di Bamoussa è stato sufficiente a determinare il destino della gara.

“Ho sferrato l’attacco vincente a un chilometro dal traguardo – ha commentato Bamoussa -. Fino a quel momento avevamo viaggiato insieme a buon ritmo. Il percorso è bellissimo, ma impegnativo: servono gambe forti per queste salite. E’ un bel punto di partenza in vista di un 2018 nel quale cercherò di migliorare il mio record nei 3000 siepi (8’22”00, ndr) e conquistare la finale agli Europei”.

Prosecco Run 2018_2Al femminile, subito dopo il via, si è formato un tandem composto da Silvia Serafini e Laura Giordano. L’opitergina della Tornado e la marchigiana della Silca Conegliano hanno percorso più di metà gara quasi affiancate. A Torre Zecchei l’allungo decisivo della Serafini, che ha chiuso in 1h28’25”, staccando di 1’20” la Giordano, alla prima gara dopo la maternità. Terza la bellunese Stefania Satini (Atl. Dolomiti Belluno/1h30’29”).

Circa 960 gli atleti al traguardo, a cui vanno aggiunti i 1300 partecipanti alla Prosecchina, la camminata non competitiva Fiasp sui 10 chilometri, e il centinaio di ragazzi che ha animato la staffetta per le scuole medie ed elementari (foto di Massimiliano Pizzolato).

LE CLASSIFICHE

 

Check Also

Città Murata_un passaggio di gara

INCERTI E IRABARUTA CONQUISTANO LA “CITTA’ MURATA”

Un lampo azzurro sulle strade di Cittadella (Padova): Anna Incerti si è aggiudicata la 12^ …