8 Dicembre 2019, 7:05

BELLUNO, OBIETTIVO PISTA: ZOVICO INCONTRA L’ASSESSORE BOGO

Il Presidente del Comitato regionale della Fidal, Christian Zovico, a tu per tu con l’assessore allo Sport del Comune di Belluno, Marco Bogo, per affrontare il tema ormai inderogabile del rifacimento della pista di atletica del polisportivo di Belluno.

L’incontro è stato programmato nell’ambito della ricognizione sullo stato degli impianti che il Presidente del Comitato Provinciale, Giulio Imperatore, sta attuando presso le amministrazioni comunali. Grazie ai buoni uffici di Piero D’Incà, direttore tecnico dell’Athletic Club Belluno, è stato possibile cooptare il Presidente Regionale Zovico che si è reso disponibile per un confronto con il Comune al fine di stabilire una possibile via da percorrere tendente a ridare vigore all’azione comunale dopo che, all’indomani della chiusura dei bandi Sport&Periferia, l’impianto di Belluno non è stato ammesso al contributo.

Il confronto è stato ampio e costruttivo, l’Assessore Bogo ha dato ascolto agli interventi e alle proposte dei presenti; di questi, determinante l’intervento di Piero D’Incà che ha fatto presente tutte le azioni poste in essere per sensibilizzare l’amministrazione comunale al fine di intraprendere azioni efficaci per il rifacimento della pista senza che a tutt’oggi non si sia giunti ad un risultato concreto. Mauro Sommacal, tecnico dell’Athletic Club Firex Belluno, la società che più utilizza l’impianto, ha esposto le difficoltà quotidiane nell’affrontare l’uso della pista, considerando che lo stato di degrado dell’anello e delle pedane sono fonte anche di potenziale pericolo per i praticanti.

Giulio Pavei, nella veste di membro del consiglio di presidenza della Comitato Veneto, ha ricordato il ruolo assunto dallo stadio di Belluno nel panorama atletico nazionale. Nel tempo la struttura ha perso quella funzione primaria sul territorio bellunese e nello scacchiere veneto, a cui era predestinato. Franco Roccon, presidente dell’Atletica Dolomiti, ha proposto la stesura di un documento congiunto che sproni l’amministrazione ad intervenire presso le sedi opportune.

Il Presidente Zovico, ha preso spunto dall’assegnazione delle prossime Olimpiadi invernali 2026, per agganciare la possibile azione di ricerca fondi. Potrebbe essere una via da percorrere, la dotazione ottimale di impianti sportivi è prerogativa di un territorio a cui sono stati assegnati i Giochi Olimpici. Interessare quindi i governi territoriali, Provincia e Regione, può essere il metodo giusto per instaurare sinergie virtuose utili a permettere il finanziamento dei lavori di rifacimento della pista.

E’ da evidenziare l’unità di intenti scaturita dai rappresentanti riuniti nella sede di Palazzo Rosso, ora tocca ai rispettivi Presidenti di Comitato, Zovico e Imperatore, predisporre il documento congiunto da sottoporre al’attenzione dell’amministrazione comunale e a quest’ultima, portare a compimento l’impegno di sollecitare gli Enti più prossimi ad una maggiore attenzione verso l’impianto di atletica del Polisportivo.

Check Also

CROSS, POKER VENETO AI CAMPIONATI EUROPEI DI LISBONA

Quattro veneti ai Campionati Europei di corsa campestre, in programma domenica 8 dicembre a Lisbona. …