3 Giugno 2020, 12:06

BIBIONE IS SURPRISING RUN E DIECIMILA SUL GRATICOLATO: ECCO I RISULTATI

Bib_2018_La partenza

L’anno scorso era arrivato mano nella mano con l’amico Lucio Sacchet. Questa volta, invece, Fabrizio Pradetto non ha trovato avversari del suo livello sulle strade di Bibione. Pronti, via: e il bellunese di Valle di Cadore, in forza al Gs La Piave 2000, ha fatto il vuoto, facendo corsa solitaria dal primo all’ultimo metro della versione corta – sulla distanza delle 10 miglia – di “Bibione is surprising run”, l’ormai classica corsa su strada organizzata dalla società trevigiana Running Team Conegliano. Pradetto ha chiuso in 54’00”, precedendo Franco Zanardo (Cimavilla Running Team/59’20”) e Alberto Marchesani (Gs La Piave 2000/59’48”). Monologo anche nella gara femminile, vinta a sorpresa dalla giovane Valentina Bettiol, trevigiana, figlia arte (il papà, Salvatore, è l’ex campione azzurro di maratona), giunta al traguardo in 1h05’24”. Era la sua prima esperienza sulla distanza. Sui gradini meno nobili del podio Martina Brustolon (Run&Fun Oltre Team/1h08’12”), seconda, e Silvia Gavarretti (Atl Trichiana/1h08’49”), terza.

CLASSIFICHE

Dominio africano nel Diecimila sul Graticolato Romano. Sul gradino più alto del podio, il keniano Alfred Kimeli Ronoh (Dolomiti Belluno), arrivato al traguardo in 30’22”. Argento, a 36”, per Said Boudalia (Cagliari Marathon Club). Poi Simone Gobbo (Tornado), terzo in 31’21”. In campo femminile vittoria per l’etiope Gedamnesh Mekuan Yayeh (Atl. Brugnera Friulintagli) in 35’14”. Seconda la vicentina Maurizia Cunico (Atl. Casone Noceto/36’44”), terza la padovana Giovanna Ricotta (Tornado/37’32”). La gara di San Giorgio delle Pertiche era valida per il circuito Padova Corre. Circa 250 i partecipanti.

CLASSIFICHE

Check Also

WEBINAR, CHE SUCCESSO. AGOSTINI: “IL FINE E’ SEMPRE PIU’ IMPORTANTE DEL MEZZO”

A maggio è ripreso il lavoro del Settore Tecnico Regionale: sono state dedicate tre serate …