29 Gennaio 2023, 4:21

BMW JESOLO MOONLIGHT HALF MARATHON NEL SEGNO DEL KENYA, ARGENTO PER FANIEL

E’ il Kenya a dominare l’11^ BMW Jesolo Moonlight Half Marathon, in una serata calda ma ventilata, con le vittorie di Dickson Simba Nyakundi (1h02’15”) e Wanjir Catherina Njihia (1h16’14″).

Dickson Simba Nyakundi, secondo lo scorso anno, ha subito preso il comando della gara. La sua intenzione era quella di fare da pacer, ma una serie di condizioni favorevoli hanno fatto cambiare idea al 27enne della tribù dei Kisii che, attorno al 12° chilometro, ha deciso di allungare il passo per andare a prendersi la vittoria.

Secondo posto per l’azzurro Eyob Faniel (1h04’14”), arrivato sul litorale veneziano direttamente dal Kenya, dopo uno stage di allenamento in altura, durante il quale ha anche contratto il Covid: “Sono contento della gara perché mi ha fatto capire cosa mi manca e su cosa devo ancora lavorare in vista della maratona degli Europei di Monaco, in programma il giorno di Ferragosto. Ho patito un po’ il caldo, ma anche questo serve ad abituarmi in vista dell’appuntamento continentale. E’ sempre bello correre a Jesolo, dove tutto è iniziato sette anni fa”.

Completa il podio il keniano Mathew Samperu (1h04’58″), mentre è giunto quarto l’altro maratoneta azzurro Yassine El Fathaoui che ha chiuso in 1h05’07″.

Podio tutto keniano, invece, in campo femminile dove ad avere la meglio è stata Wanjir Catherina Njihia che ha corso in 1h16’14”, lasciandosi alle spalle Ziporah Wanjiru Kingori (1h17’05”) e Brigid Jelimo Kabergei (1h20’38”). Prima delle italiane, Loretta Bettin, dell’Atletica Paratico, quinta in 1h22’11”.

La mezza maratona, partita puntuale alle 19.45, è stata anticipata di qualche minuto dall’emozionante avvio degli “Amici di Diego”: uno splendido gruppone composto da 13 ragazzi in carrozzina e 22 spingitori dal grande cuore, che hanno saputo far vivere a questi ragazzi l’emozione del grande appuntamento sportivo. Nella gara più breve di 9,520 metri, vittoria di Simone Tibaldo (Vicenza Marathon) in 34’00″ e Alice Peruz (G.M. Calalzo Atl. Cadore), che ha completato la prova in 37’00″.

Anche stasera abbiamo assistito ad un grandissimo evento di livello internazionale, accompagnato da una cornice di pubblico davvero straordinaria, sia lungo il percorso che in Piazza Milano – ha commentato il presidente della Venicemarathon, Piero Rosa Salva -. Questo dimostra che la Moonlight è entrata nel cuore non solo dei runners, ma anche di molti jesolani che hanno contribuito a rendere questa serata ancora più spettacolare. A nome mio e di tutta Venicemarathon rivolgo un caloroso ringraziamento al Comune di Jesolo e ai suoi uffici per la preziosa collaborazione, a tutte le Forze dell’ordine, alla Protezione Civile, alla Croce Verde e agli straordinari volontari. Per l’edizione 2023 vorremmo tornare alla nostra collocazione originale, nella seconda metà di maggio. Ne discuteremo con la nuova amministrazione comunale appena sarà possibile”.

CLASSIFICHE

Check Also

PADOVA, ZANINI ALLIEVO DA RECORD NEI 1500

Quattrocentisti in giornata di grazia nella prima giornata del weekend di gare al Palaindoor di …