21 Novembre 2019, 13:10

CORSA IN MONTAGNA, L’ALPE DI CAMPOGROSSO INCORONA BELOTTI, MAESTRI E I MIGLIORI VENETI

Sotto una pioggia battente sull'Alpe di Campogrosso si è svolto l'epilogo della quattro giorni dedicata alla corsa in natura e targata Campionati Italiani Mountain&Trail Running 2019. Per il “day 4” è stato il turno della corsa in montagna con la prima prova, di sola salita, delle due che assegneranno i titoli tricolori.

Prima a staccarsi dal via del nuovo percorso Recoaro-Campogrosso è stata la gara femminile, con la bresciana Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina) che ingrana la quinta e si mette a fare da lepre, inseguita dalla compagna di squadra Elisa Desco, cuneese dal prestigioso palmarés e compagna dell'azzurro e già iridato di specialità, Marco De Gasperi. A metà percorso si scollina e si cala per una rapida discesa, qui la Belotti controlla e cerca di non farsi riprendere dalle dirette inseguitrici e poi stringe i denti fino all'arrivo con un tempo di 1h13’58”, avanti di appena 1'36” sulla compagna Desco e di 2'17” sulla giovanissima portacolori dell'Atletica Saluzzo, Alessia Scaini.

Partenza distanziata di mezz'ora per la gara uomini, che però non si fanno attendere troppo sul traguardo e arrivano alle spalle delle colleghe. Al via è il ruandese Primien Manirafasha (Dolomiti Belluno) a gettarsi in avanti costringendo gli inseguitori a stare a ruota. A metà gara, però, usciva la grinta dell'ingegnere trentino Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), nome ben noto nel panorama della corsa in montagna e già diverse volte in azzurro. Maestri sfilava alla testa della corsa e impostando la propria andatura non trovava nessun altro in grado di tenergli testa. Alla fine, per lui, vittoria in 1h03’14”,  con Xavier Chevrier che arriva distaccato di appena 36” e a 1'15” chiude il podio maschile un altro azzurro del calibro di Martin Dematteis (Corrintime). L'altro dei due gemelli azzurri, Bernard, chiude in decima piazza e va a prendersi la dedica del fratello.

Sul tracciato ultra ventennale della Staro-Campogrosso si sono invece disputate le prove Juniores, con la vittoria al femminile di Elisa Pastorelli (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni), davanti a Katia Nana (Pol. Albosaggia) e Maria Collarin (G.S. Quantin Alpenplus). Al maschile, successo per Luca Merli (S.A. Valchiese), seguito in volata dalla coppia composta da Alessandro Rossi (A.S. Lanzada) e Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana). Alla manifestazione tricolore era abbinato il campionato regionale individuale assoluto, promesse, juniores e master.

I nuovi campioni regionali di corsa in montagna. UOMINI. Assoluti: 1. Alex Oberbacher (Tornado), 2. Eris Costa (Gs Quantin Alpenplus), 3. Isacco Costa (Gs Quantin Alpenplus). Promesse: 1. Isacco Costa (Gs Quantin Alpenplus). Juniores: 1. Mattia Tanara (Asd Team Km Sport). SM35: 1. Eris Costa (Gs Quantin Alpenplus). SM40: 1. Luca De Toffol (Dolomiti Belluno). SM45: Luigi Vivian (Asd Nico Runners). SM50: 1. Davide Lugato (Brema Running Team). SM55: 1. Luigi Bortoluzzi (Dolomiti Belluno). SM60: 1. Urbano Fontana (Tortellini Voltan Martellago). SM65: 1. Silvano Rigoni (AAA Malo). SM75: 1. Antonio Valle (Tortellini Voltan Martellago). DONNE. Assolute: 1. Anna Sbalchiero (AAA Malo), 2. Sabrina Marchesin (AFV Beltrame), 3. Enrica Fornaro (Atl. Audace Noale). Juniores: 1. Maria Collarin (Gs Quantin Alpenplus). SF40: 1. Enrica Fornaro (Atl. Audace Noale). SF45: 1. Sabrina Marchesin (AFV Beltrame). SF55: 1. Lucia Tagliapietra (Tortellini Voltan Martellago), SF60: 1. Maria Cristina Dal Santo (AAA Malo).

Nelle foto: le premiazioni dei due campionati regionali assoluti di corsa in montagna

 

Check Also

SABATO 23 NOVEMBRE TORNA “TERMINANDO E RICOMINCIANDO”: ISCRIZIONI ENTRO MERCOLEDI’

Sabato 23 novembre, dalle 15 alle 18,  presso la sala convegni dell'Alfa Hotel di Vicenza …