24 Ottobre 2021, 10:35

DOMENICA TORNA LA BELLUNO-FELTRE RUN (E C’E’ ANCHE LA MEZZA MARATONA)

L’ultima edizione si era svolta nella primavera del 2016: dopo cinque anni e più d’assenza, domenica 19 settembre, torna ai nastri di partenza la Belluno-Feltre Run, gara podistica sulla distanza di 30 km che collegherà idealmente le due “capitali” della provincia dolomitica, con il Piave a tracciare idealmente la rotta e le montagne più belle del mondo a fare da cornice. Per l’edizione della rinascita l’evento organizzato dal Gs La Piave 2000 proporrà anche il debutto della Mezza Maratona di Borgo Valbelluna sulla classica distanza dei 21,097 km.  La manifestazione è stata presentata ufficialmente ieri sera a Mel. Tra gli intervenuti, la presidente del Gs La Piave 2000, Patrizia Tremea, il responsabile organizzativo della Belluno-Feltre, Johnny Schievenin, gli assessori Marilisa Corso (Borgo Valbelluna) e Marco Bogo (Belluno), il vicepresidente del Comitato provinciale Fidal di Belluno, Stefano Maniscalchi, e il responsabile marketing di Lattebusche, Matteo Bortoli.

TOP RUNNERS – Il suo curriculum parla chiaro: tre volte campione italiano assoluto tra 10.000 metri (2016-2017) e mezza maratona (2018); un ormai lontano argento nei 10.000 metri agli Europei under 23 di Ostrava (2011); dieci volte in Nazionale; un talento capace di renderlo protagonista in tante gare su pista e su strada. Ahmed El Mazoury, atleta d’origine marocchina, in Italia dall’età di tre anni, sta preparando una maratona autunnale e ha scelto la Belluno-Feltre Run per un test sui 30 km. Il suo nome va ad arricchire ulteriormente un cast che comprende anche il keniano Eric Riungu, accreditato di un record personale di 1h04’10” sulla mezza maratona, distanza in cui, in questa stagione, ha vinto a Torino ed è giunto secondo a Verona e terzo a Jesolo. Da seguire inoltre gli italiani Nadir Cavagna e Said Boudalia. Il primo, specialista della corsa in montagna (nel 2019 bronzo a squadre ai Mondiali e argento a squadre agli Europei), ha un personale di 1h04’35” sulla mezza maratona. Il secondo, classe 1968, è la stella di casa: ha vinto la Belluno-Feltre Run per tre volte (2011, 2012 e 2014) e cercherà di confermarsi sul podio, dov’è già salito in sei edizioni. Nella mezza maratona riflettori puntati sul keniano Edwin Kiptoo, che arriva in Valbelluna accompagnato da eccellenti credenziali (1h00’11” di personale sulla mezza distanza e quarto in 2h10’17” alla maratona di Madrid del 2019). Al femminile, pronostici per l’etiope Asmerawork Wolkeba, rientrata quest’anno alle gare dopo la maternità e fresca del bronzo alla Marcialonga Running di Moena, accreditata di un record di 1h13’14”. Tifo di casa per la 24enne Marina Giotto, portacolori del Gs La Piave 2000, in cerca di miglioramenti dopo l’1h27’21” realizzato in primavera a Trieste.

PERCORSI – Veloce e spettacolare. Il tracciato della Belluno-Feltre Run, per la gara sui 30 km, sarà quello già utilizzato sino al 2016, quando andò in scena la nona (e finora ultima) edizione dell’evento organizzato dal Gs La Piave 2000. Il raduno degli atleti avverrà in Piazza dei Martini a Belluno, mentre la partenza ufficiale sarà a circa un chilometro di distanza, nei pressi del Ponte della Vittoria. La gara toccherà cinque Comuni: Belluno, Limana, Borgo Valbelluna, Cesiomaggiore e Feltre. Qui, in via Campogiorgio, sarà posizionato il traguardo. Sul medesimo percorso si svilupperà anche la prima edizione della Mezza Maratona di Borgo Valbelluna. La gara scatterà sulla strada provinciale SP1, nel Comune di Trichiana, all’altezza del centro commerciale Incon, per andare a concludersi a Feltre, sullo stesso arrivo della prova più lunga. Alla Mezza Maratona di Borgo Valbelluna sarà anche possibile partecipare in modalità staffetta, con tre atleti che correranno una frazione da 7 km a testa. Lo scopo è solidale: parte del ricavato delle iscrizioni alla prova di staffetta sarà devoluto ad associazioni di volontariato del territorio.

ORARI – La prima gara a partire, alle 10, dal Ponte della Vittoria a Belluno, sarà la Belluno-Feltre Run (30 km). Un quarto d’ora dopo, alle 10.15, a Trichiana, scatterà la Mezza Maratona di Borgo Valbelluna (21,097 km). Sempre da Trichiana, alle 10.20, partirà infine la staffetta 3x7 km.

RECORD – Il miglior tempo di sempre sui 30 km della Belluno-Feltre Run appartiene al keniano Julius Kipngetich Rono che nel 2015 corse in 1h33’27”. Di Said Boudalia è invece la miglior prestazione di un italiano: 1h34’57” nel 2015, quando l’atleta d’adozione bellunese giunse terzo. Tra le donne, il record del percorso appartiene a Vincenza Sicari (1h50’24” nel 2010). Al maschile gli italiani hanno vinto sei edizioni su nove (anche se le ultime due, nel 2015 e 2016, si sono concluse con una doppietta degli africani). Tra le donne il bilancio è di 7 a 2 a favore delle italiane (ma le africane hanno vinto le ultime due edizioni).

Check Also

VENICEMARATHON, IL GIORNO DELLA RIPARTENZA: RIFLETTORI SU SALAMI E YAREMCHUK

Domani – domenica 24 ottobre – è il gran giorno della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon …