7 Giugno 2020, 4:23

EMERGENZA CORONAVIRUS: TREVISO MARATHON RINVIATA, STRAVICENZA ANNULLATA

La Treviso Marathon cambia data e, dal 29 marzo, slitta a dopo l’estate: chiesta alla Fidal la data di domenica 20 settembre (che dovrà essere confermata dal prossimo Consiglio Federale).

Visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria la società organizzatrice in pieno accordo con il sindaco di Treviso, Mario Conte, e il vicesindaco Andrea De Checchi, ha scelto di rinviare la manifestazione. L’obiettivo è quello di proteggere i maratoneti, le famiglie e i bambini e salvaguardare una manifestazione che richiamerà partecipanti da tutto il Paese e dall’estero dando anche un importante contributo per il rilancio del turismo sportivo nel capoluogo.

“Dato il clima di profonda incertezza legato all’attuale emergenza sanitaria che stiamo vivendo, abbiamo valutato lo spostamento della Treviso Marathon – commenta il responsabile organizzativo, Aldo Zanetti – la decisione si è resa necessaria anche per le continue richieste che ci sono arrivate dagli atleti stranieri che al momento hanno difficoltà a viaggiare verso l’Italia. Inoltre abbiamo stabilito di mantenere un’unica quota di iscrizione “agevolata” a 45 euro, annullando tutti gli aumenti previsti. La volontà, fin da subito, è stata quella di non cancellare la 42 chilometri, ma di spostarla. Una decisione condivisa in pieno dal Comune di Treviso e dalle altre amministrazioni locali. La grande festa in Prato Fiera è salva, è solo posticipata a dopo l’estate. Abbiamo già chiesto in Fidal la data del 20 settembre. Più in là nel calendario non si poteva andare, visto l’intenso cartellone autunnale di maratone già in essere. Siamo certi che, passata questa emergenza, proprio lo sport potrà fare da volano per il rilancio del turismo. E noi faremo la nostra parte, con un evento che saprà colorare Prato Fiera e la città di Treviso con brioso e festoso clima sportivo”.

STRAVICENZA ANNULLATA - Atletica Vicentina comunica di aver annullato la ventesima edizione della “StrAVicenza 10km – Trofeo Centro Commerciale Palladio”, d’intesa con il Comune di Vicenza.

Le drastiche misure adottate dalle autorità nazionali e regionali per il contrasto al cd “Corona Virus” – reiterate sul fronte scolastico con la previsione della chiusura delle attività didattiche fino al 7 marzo – e le legittime preoccupazioni da parte dei possibili partecipanti hanno pregiudicato i presupposti organizzativi di un evento capace di coinvolgere 10.000 persone. Numeri che in larga misura sono favoriti dalle importanti iniziative rivolte proprio al mondo scolastico di Vicenza e del Veneto.

L’organizzazione ordinaria prevede il coinvolgimento di 250 volontari nel giorno dell’evento, il lavoro di 40 persone di staff nei giorni precedenti e la necessità di coordinare tutti gli altri aspetti relativi agli sponsor, ai fornitori, alla sicurezza, alla gestione delle iscrizioni e alla comunicazione. Impensabile mantenere inalterati tali complicatissimi sincronismi in un contesto che vedono Vicenza e il Veneto interessati da una simile emergenza.

Questo il commento di Paolo Noaro, presidente dell’Atletica Vicentina: “Siamo fortemente dispiaciuti nel dover comunicare una notizia del genere nell’anno che avrebbe festeggiato i venti anni di un’iniziativa che è diventata patrimonio della comunità berica. Abbiamo stimato che dalla prima edizione del 2001 abbiamo registrato oltre 170.000 iscrizioni, con persone che magari hanno iniziato a correrla da alunni delle scuole primarie e che in alcuni casi avrebbero magari partecipato a questa edizione con i propri figli. Con tutte le Amministrazioni comunali che si sono succedute abbiamo sempre condiviso un grande progetto e nel 2005 è sorto l’abbinamento con la domenica ecologica. Imbastire un evento in maniera approssimativa che avrebbe coinvolto numeri ridotti ci è sembrato non degno di quanto finora ha saputo dimostrare Atletica Vicentina e della meravigliosa città di cui facciamo parte”.

Per coloro che si fossero iscritti alla versione agonistica, in particolare con la piattaforma enternow TDS, l’iscrizione sarà spostata a scelta dell’interessato all’edizione 2021 o 2022 (da comunicato stampa organizzatori).

 

 

Check Also

CORSO ISTRUTTORI REGIONALE VICENZA 2019: LEZIONI INTEGRATIVE ED ESAME FINALE

Ai frequentanti il CORSO ISTRUTTORI REGIONALE VICENZA 2019 A seguito dell'accordo con il Centro Studi …