29 Gennaio 2023, 2:43

FIRENZE, BERTOLDO, BELLINAZZI E COSTA VOLANO SUL TRICOLORE

Altri tre titoli, per il Veneto, ai campionati italiani promesse di Firenze. Dopo le sei vittorie conquistate ieri nella prima parte del cartellone tricolore, oggi gli ori finiscono al collo del vicentino Michele Bertoldo (400 ostacoli) e dei veneziani Giorgia Bellinazzi (200) e Masresha Costa (1500).

Nei 400 ostacoli in tre si giocano il titolo al maschile fino all’ultimo metro: la spunta Michele Bertoldo (Atl. Vicentina, 51”42) che precede Alberto Montanari (La Fratellanza 1874, 51”48) ed Emanuele Santoro (Enterprise Sport&Service, 51”55). Bertoldo sarà poi l’ultimo frazionista della 4×400 dell’Atletica Vicentina arrivata all’argento alle spalle del Cus Pro Patria Milano (3’14”33 contro 3’14”72). In pista, nelle prime tre frazioni, anche Pietro Marangon, Lorenzo Frivoli e Massimo Avitabile.

Giorgia Bellinazzi, dopo il bronzo vinto sabato nei 100, distende la sua falcata nei 200, chiudendo in 23”59 (+1.5), record personale migliorato per tre centesimi. Giorgia è di Portogruaro, come Federica Botter che il giorno prima aveva vinto il titolo nel giavellotto, e come Masresha Costa, nato in Etiopia e poi adottato da una famiglia veneziana, leader nei 1500 in 3’47″80.

La seconda giornata di gare tricolori regala anche l’argento di Lorenzo Candiotto (Gs Fiamme Oro Padova) nel decathlon (6485 punti) e il bronzo di Marco Fontana Granotto (Atl. Insieme Verona) nei 3000 siepi (9’03”88).

Al femminile seconde piazze per Arianna Siviero (Ass. Atl. Nevi) nei 400 ostacoli (59”53), per la vicentina Arianna Battistella (Carabinieri) nel lungo (6.03, a due centimetri dall’oro) e per l’ex cestista delle Nazionali giovanili Chiara Silvia Meroi (Assindustria Sport) negli 800 (2’10″18). Bronzo infine per la veronese Rebecca Mihalescul (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) che nell’alto supera 1.80 (stessa misura di chi la precede) ma si deve accontentare di salire sul gradino meno nobile del podio dopo aver realizzato solo al terzo tentativo le tre misure decisive (1.74, 1.77 e 1.80).

Questi i nuovi campioni italiani promesse, con tutte le medaglie venete. 2^ giornata. UOMINI. 200 (-0.3): 1. Mattia Donola (Carabinieri) 20”91. 400: 1. Stefano Grendene (Atl. Riccardi Milano 1946) 47”27. 800: 1. Zohair Hadar (Gs Avis Barletta) 1’49”18. 1500: 1. Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli) 3’47”80. 3000 siepi: 1. Abderrazzak Gasmi (Toscana Atletica Futura) 8’51”37, 3. Marco Fontana Granotto (Atl. Insieme Verona) 9’03”88. 400 hs: 1. Michele Bertoldo (Atl. Vicentina) 51”42.  Lungo: 1. Jacopo Quarratesi (Atl. Livorno) 7.70 (+2.4). Peso: 1. Riccardo Ferrara (Carabinieri) 19.41. Giavellotto: 1. Jhonatam Maullu (Dinamica Sardegna) 72.53. Decathlon: 1. Alessandro Arrius (Atl. O.S.A. Saronno Lib.) 6.662, 2. Lorenzo Candiotto (Gs Fiamme Oro Padova) 6.485. Marcia (10.000 m): 1. Davide Finocchietti (Atl. Lib. Unicusano Livorno) 40’54”66. 4×400: 1. Cus Pro Patria Milano 3’14”33, 2. Atl. Vicentina (Marangon, Frivoli, Avitabile, Bertoldo) 3’14”72.

DONNE. 200 (+1.5): 1. Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli) 23”59. 400: 1. Alessandra Bonora (Bracco Atletica) 52”94. 800: 1. Francesca Bianchi (Atl. Fossano ’75) 2’09”68, 2. Chiara Silvia Meroi (Assindustria Sport) 2’10″18. 1500: 1. Elisa Giuseppetti (Acsi Italia Atletica) 4’28”21. 3000 siepi: 1. Katja Pattis (Suedtirol Team Club) 10’31”41. 400 hs: 1. Angelica Ghergo (Esercito) 57”96, 2. Arianna Siviero (Ass. Atl. Nevi) 59”53. Alto: 1. Idea Pieroni (Carabinieri) 1.80, 3. Rebecca Mihalescul (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 1.80. Lungo: 1. Cecilia Naldi (Atl. Virtus Lucca) 6.05 (+2.8), 2. Arianna Battistella (Carabinieri) 6.03 (+1.0). Peso: 1. Ludovica Montanaro (Atl. Gran Sasso Teramo) 14.47. Marcia (10.000 m): 1. Simona Bertini (Asd Francesco Francia) 49’32”40. 4×400: 1. Bracco Atletica 3’44”64.  Eptathlon: 1. Marta Giaele Giovannini (Atl. Livorno) 5392. RISULTATI

Check Also

PADOVA, ZANINI ALLIEVO DA RECORD NEI 1500

Quattrocentisti in giornata di grazia nella prima giornata del weekend di gare al Palaindoor di …