20 settembre 2017, 2:10

GIOVANI IN PISTA (E DIETRO LE QUINTE) MARTEDI’ A CONEGLIANO

Udip_1

I giovani tornano in pista, in pedana ma anche dietro le quinte. Martedì 25 aprile è infatti l’ora dello Junior Meeting, che festeggerà la sua sedicesima edizione. Allo stadio comunale Soldan di Conegliano (Treviso), Giorgio Povegliano e Giada Basei, presidente e vicepresidente del Gruppo Giovani dell’Atletica Silca Conegliano sono pronti a guidare i propri coetanei per questo evento che vede i giovani sia come protagonisti in gara sia attivi nell’organizzazione.

L’appuntamento è alle 14.15, con la prima gara della giornata, che vedrà gareggiare ragazzi, cadetti, allievi e juniores (a parte alcune specialità aperte anche agli assoluti). La gara regionale Fidal sarà inoltre valevole per l’assegnazione del titolo di campione regionale Us Acli per le categorie giovanili (ragazzi e cadetti).

Anche l’edizione 2017 dello Junior Meeting sarà arricchita dall’attività del CAS (Centro avviamento allo sport) dedicata ai più piccoli che potranno divertirsi in un percorso con più attività, tutte propedeutiche all’atletica “agonistica” (iscrizioni sul posto, entro le 15).

Confermata anche la seconda edizione dell’UDIP, l’unità didattica ad insegnamento progressivo dedicato all’asta, per ragazzi e ragazze, che potranno comunque gareggiare nelle gare previste dal meeting alternandosi con il percorso a stazioni dell’asta.

COS’E’ L’UDIP? “L’UDIP – spiega il tecnico dell’Atletica Silca Conegliano, Andrea De Lazzari – ha lo scopo di avvicinare il più alto numero di atleti della categoria ragazzi al salto con l’asta. Attraverso questa iniziativa sarà possibile comprendere le peculiarità di questa disciplina così tecnica, grazie ad una progressione didattica che crei, attraverso una serie di esercitazioni, le conoscenze motorie per prepararsi a partecipare in futuro alla gara  della categoria cadetti. Sono previste sei stazioni, situate all’interno ed all’esterno della pista di atletica. Nelle prime cinque sarà richiesto di raggiungere degli obiettivi minimi specifici riguardanti l’apprendimento di singoli esercizi, al fine di acquisire tutte le esperienze motorie per affrontare la sesta stazione. L’ultima stazione vuole appunto fare sintesi, simulando “in piccolo” un salto con l’asta completo sulla sabbia (breve rincorsa, presentazione, stacco, avanzamento, valicamento di un elastico e atterraggio). Ad ogni atleta verrà consegnato ad inizio percorso  un cartellino che verrà obliterato una volta superata ogni stazione, solo quando l’atleta sarà giudicato abile dal tecnico stesso. Tale obliterazione è necessaria per passare nella stazione successiva”. L’edizione 2017 dell’UDIP ha ottenuto il patrocinio del Comitato regionale della Fidal.

 

Check Also

Marchiori_2

SOCIETARI ALLIEVI, A JESOLO BRILLANO I LANCIATORI

Dai lanci i migliori risultati della seconda fase veneta dei campionati italiani allievi di società, …