18 ottobre 2018, 18:19

JESOLO 2018, QUATTRO SETTIMANE AI CAMPIONATI DEL MEDITERRANEO UNDER 23

Jesolo_pista_3Quattro settimane a Jesolo 2018. Prosegue il conto alla rovescia in vista dei Campionati del Mediterraneo under 23 di atletica leggera, che si terranno sabato 9 e domenica 10 giugno allo stadio “Armando Picchi”. La rassegna coinvolgerà i migliori atleti a livello under 23 (nati negli anni dal 1996 al 2000) delle nazioni dell’area mediterranea. Ventiquattro i Paesi iscritti: oltre all’Italia, hanno confermato la presenza le Nazionali di Albania, Algeria, Andorra, Bosnia Erzegovina, Croazia, Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Israele, Kosovo, Libano, Macedonia, Malta, Marocco, Monaco, Montenegro, Portogallo, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Tunisia e Turchia. Circa 400 gli atleti attesi in pista nei due pomeriggi di gare. Quarantadue i titoli in palio: 21 maschili e altrettanti femminili. La regia dell’evento sarà curata dalla FIDAL e dal comitato organizzatore locale, guidato da Vito Vittorio, con la supervisione della MAU (Mediterranean Athletics Union) e il supporto della Città di Jesolo. I Campionati del Mediterraneo under 23 sono una manifestazione di nascita recente: la rassegna ha debuttato appena quattro anni fa, con l’obiettivo di offrire una nuova occasione di confronto ad atleti prossimi ad affacciarsi sui massimi palcoscenici internazionali. La cadenza dell’evento è biennale (in stagioni alterne rispetto ai Campionati Europei di categoria): la prima edizione si è disputata ad Aubagne, in Francia, nel 2014. La seconda è andata in scena a Tunisi nel 2016. Per Jesolo, ormai una presenza fissa nei calendari federali, sarà anche il preludio di un altro grande evento, i Campionati Europei Master, in programma negli stadi e lungo le strade del litorale veneziano nel settembre del 2019.

IL SITO UFFICIALE#MAUJesolo2018

Check Also

Fortuna_Diletta_Gyor_2017_resize

OLIMPIADE GIOVANILE, OTTAVO POSTO PER LA DISCOBOLA FORTUNA

Nel secondo turno di gare all’Olimpiade giovanile di Buenos Aires non si migliora la discobola …