11 Luglio 2020, 7:14

LUGLIO, MESE AZZURRO: VENETI PRONTI PER UNIVERSIADE ED EUROPEI UNDER 23

Azzurri come la nuovissima pista dello stadio San Paolo, lo stesso colore dei rinnovati seggiolini che offrono un colpo d’occhio suggestivo. L’atletica sbarca lunedì 8 luglio (fino a sabato 13) all’Universiade di Napoli, che cade a quasi quarant’anni dall’impresa di Pietro Mennea del 12 settembre 1979 a Città del Messico (il mitico 19.72 nei 200 metri) e che è dedicata proprio alla Freccia del Sud. Saranno 36 gli “universitari” italiani in gara, due in meno dei 38 convocati, per effetto delle rinunce del triplista Simone Forte e del mezzofondista Yassin Bouih, mentre Raphaela Lukudo è stata sostituita con Ylenia Vitale per 400 e 4x400. A due anni dalle sei medaglie ottenute nell’edizione 2017 a Taipei (ori per Irene Siragusa nei 200 e Ayomide Folorunso nei 400 ostacoli), l’Italia si affida ad alcuni dei propri migliori atleti per raccogliere un bottino di prestigio, nella manifestazione che abbassa il limite di età da 28 a 25 anni (nati tra il 1994 e il 2001). Spiccano due atlete delle Fiamme Oro che hanno già ottenuto il lasciapassare per Doha: la futura veterinaria Luminosa Bogliolo ha sfiorato domenica scorsa a La Chaux-de-Fonds il record italiano dei 100 ostacoli con 12”78 e la studentessa di medicina Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) cerca la vittoria-bis dopo aver corso per due volte in un mese in 55”56 nei 400hs. Le Fiamme Oro presentano anche il pesista Sebastiano Bianchetti. Pietro Pivotto (Atl. Biotekna Marcon) sarà impegnato nei 200 e nella 4x100. Poi, quattro veneti doc: il vicentino Enrico Brazzale (Atletica Vicentina) negli 800, il bellunese Enrico Riccobon negli 800 e nei 1500, la vicentina Ottavia Cestonaro nel triplo, e la marchigiana d’adozione trevigiana, Eleonora Vandi, negli 800 e nella 4x400.

COPPA EUROPA DEI 10.000 - Vigilia di Coppa Europa a Londra e ultime sgambate prima della grande notte. Sabato 6 luglio gli azzurri dei 10.000 metri si gettano nella mischia sulla pista di Parliament Hill, nell’hinterland della capitale britannica. È la Night of the 10,000m PBs che vivrà il momento clou per la squadra italiana alle 22.30 (le 21.30 di Londra) quando scatterà la prova di Yeman Crippa (Fiamme Oro) che, insieme a Daniele Meucci (Esercito) e Lorenzo Dini (Fiamme Gialle), è inserito nella serie A, quella con gli accrediti migliori. La somma dei primi tre tempi definirà la classifica finale del trofeo continentale e l’Italia può giocarsi un posto sul podio, in particolare contro i vincitori del 2018 della Spagna e contro la Germania. In ambito individuale, va sottolineato che dodici mesi fa Crippa si classificò al terzo posto: il 22enne trentino, cresciuto nelle scorse settimane nei 5000 (13’09”52) e nei 1500 (3’37”81) può andare all’attacco di un tempo di valore anche nei 10.000, magari al di sotto del 27’40”00 dello standard per i Mondiali di Doha, non troppo lontano dal 27’44”21 della scorsa edizione. Due venete, invece, nella serie B femminile (partenza alle 20.15): la veneziana Giovanna Epis (Carabinieri), e la vicentina Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), al debutto in Nazionale maggiore.

EUROPEI UNDER 23 – Ci sono anche nove veneti tra i 68 convocati per i Campionati Europei under 23 in programma a Gavle, in Svezia, da giovedì 11 a domenica 14 luglio. Tra gli uomini, selezionati due atleti della Vicentina, il velocista Michele Rancan (200) e il mezzofondista Ossama Meslek (1500). Ben sette, invece, le convocate al femminile: la veneziana Rebecca Borga (400), le vicentine Elena Bellò (800) e Rebecca Sartori (Gs Fiamme Oro, 400 ostacoli), le veronesi Francesca Tommasi (5000) e Anna Polinari (Fondazione Bentegodi, 4x400), la trevigiana Elena Marini (Team Treviso, 100 ostacoli) e la padovana Luisa Sinigaglia (giavellotto). Oltre a Rebecca Sartori, le Fiamme Oro presenteranno in Svezia Christian Falocchi nell’alto, Desola Oki nei 100 ostacoli e Linda Olivieri nei 400 ostacoli. In gara anche Andrea Federici (4x100), dell’Atletica Biotekna Marcon.

EUROPEI DI PROVE MULTIPLE - Nei Campionati Europei a squadre di prove multiple, l’Italia è al quinto posto dopo la prima giornata della First League, la seconda serie del trofeo continentale a Ribeira Brava (Portogallo), nell’isola di Madeira. Nell’eptathlon Enrica Cipolloni (Fiamme Oro), sesta con 3282 punti, è la migliore delle azzurre.

CORSA IN MONTAGNA - Altri due atleti sono stati selezionati per i Campionati Mondiali di corsa in montagna long distance di Villa La Angostura (Argentina, 16 novembre): il bellunese Luca Cagnati (Atl. Valli Bergamasche Leffe), insieme a Barbara Bani (Free-Zone), si aggiunge agli altri preselezionati, tra i quali la veneziana Silvia Rampazzo (Tornado), in virtù delle solide prove offerte in occasione dei recenti Campionati Mondiali di Trail di Miranda do Corvo.

Nella foto: l'ostacolista Elena Marini, selezionata per gli Europei under 23

 

Check Also

VICENZA E SAN BIAGIO DI CALLALTA NEL SECONDO WEEKEND VENETO DI GARE

Dopo la ripresa dello scorso weekend a Vittorio Veneto, altri due appuntamenti in pista si …