17 Novembre 2019, 23:47

MASTER – CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL TROFEO DELLE REGIONI 2019

(a cura di Rosa Marchi – Redazione Master) A San Biagio di Callalta tutto è pronto per  accogliere la quarta edizione del Trofeo delle Regioni Master, in programma sabato prossimo 20 luglio. Ieri sera si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione di questa importante manifestazione nazionale che, come ha ricordato il moderatore Emanuele Faccin, avverrà a 50 anni esatti dallo sbarco del primo uomo sulla luna. Una ricorrenza di buon auspicio per una realtà come quella di San Biagio che vede un’amministrazione comunale che ha messo lo sport e il benessere dei suoi cittadini tra le sue priorità, e una società come l’atletica San Biagio che si è dimostrata una eccellente macchina organizzativa nelle varie manifestazioni che si sono svolte negli ultimi due anni nell’impianto di Via Olimpia. Eccellenze che la Fidal Veneto ha riconosciuto premiando l’assessore allo Sport Marco Mion lo scorso anno, e il presidente dell’Atletica San Biagio Silvano Tomasi quest’anno come miglior dirigente Master.

Sono intervenuti alla Conferenza Stampa il sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto, l’Assessore allo sport Marco Mion, il consigliere della provincia di Treviso Emanuele Crosato. Per la Federazione di Atletica Leggera il Presidente Provinciale Oddone Tubia e i consiglieri regionali Giulio Pavei e Rosa Marchi, oltre ai referenti master dei Comitati Provinciali di Treviso (Federico Criscuolo) e di Belluno (Marco Zardini), insieme alla dirigenza, atleti e volontari dell’Atletica San Biagio.

Sono inoltre stati ringraziati gli sponsor che hanno fornito il loro supporto a questa importante manifestazione: il Centro Manutenzione S.r.l. di Tezze sul Brenta - Vicenza,  l'Antica Masseria del Fano di Salve -Lecce, la Cantina Zambon di San Biagio di Callalta, e la Vetrarti Ilves Group di Monastier.

Sabato, con inizio gare alle 14,30, saranno presenti in pista 584 atleti/gara “over 35” in rappresentanza di 13 regioni (Alto Adige, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto).

Non solo sport, ma anche amicizia e convivialità. Dalle 19,30 verrà aperto il Buffet delle Regioni, uno spazio appositamente allestito, dove confluiranno tutti i contributi enogastronomici tipici delle varie regioni, condivisi dagli atleti partecipanti.

Per la rappresentativa Veneta si stratta della terza partecipazione. Nel 2017, a Salò, si è classificata al secondo posto con la formazione maschile e al quarto con quella femminile [Link alla news], mentre lo scorso anno, a Misano Adriatico, è stata seconda con le donne e terza con gli uomini [Link alla news].

Per Andrea Meneghin, responsabile tecnico dei Master per la Fidal Veneto, e Luigi Vanzo, selezionatore della rappresentativa, l’attività che ha portato alla convocazione degli atleti veneti, è stata molto impegnativa anche quest’anno. E’ infatti iniziata a primavera con il costante monitoraggio di tutti i risultati degli atleti veneti per identificare, fra loro, quelli con il miglior punteggio nella classifica comparata, cioè in base al punteggio rapportato alla fascia di età e prestazione.

Ma veniamo alle “punte” della rappresentativa. Sarà purtroppo assente l’atleta simbolo dei master veneti, Emma Mazzenga (Expandia Atletica Insieme Verona), ottantacinquenne primatista mondiale e europea delle gare di velocità, che sta rientrando ora da uno stop per problemi di salute. Ci sarà però in gara un’altra grande atleta, la neoprimatista mondiale W45 di salto triplo, Barbara Lah (Atletica Vicentina) che ha stabilito il record proprio a San Biagio, lo scorso maggio ai Cds assoluti, saltando la ragguardevole misura di 12,30 m. Sulla pedana dell’alto sarà presente l’atleta di casa Lina Costenaro (Atletica San Biagio), primatista italiana SF55 con la misura di 1,42.

Nella formazione maschile potremo ammirare Marco Quintarelli (SM45-Ana Feltre), tornato quest’anno in pedana del martello dopo uno stop di 7 anni, che vanta 15 stagioni con le Fiamme Oro un personale assoluto di 71,54 metri. Sarà uno spettacolo veder correre sui 200 metri Edoardo Calderaro (SM35-Biotekna Marcon), che quest’anno vanta uno stagionale di 22”13. E concludiamo citando nuovamente Andrea Meneghin, che oltre ad essere il responsabile tecnico del settore “over 35” è stato eletto “atleta master veneto del 2018”, e scenderà in pedana  nelle gare di martello e peso.

Un grosso in bocca al lupo a tutti i partecipanti!

LA SQUADRA VENETA

Iscritti/Risultati

(Foto scattate durante la Conferenza Stampa – foto Paolo Sbicego - Atletica San Biagio)

Per segnalazioni scrivi a: marchi@fidalveneto.it
Per altre notizie, vai nella sezione Area Master di questo sito.

Check Also

LAGAT E SUSTIC CONQUISTANO LA VERONA MARATHON

La pioggia battente e il vento non hanno fermato nella notte e nelle prime luci …