23 Luglio 2024, 5:00

MASTER – FINALE NAZIONALE CdS. BENE L’ATL. INSIEME VERONA

(A cura della Redazione master). Salerno ha ospitato la fase nazionale del CdS master anticipatamente rispetto al tradizionale periodo di fine estate, occupato quest’anno dagli Europei di Pescara. Due le formazioni venete ammesse alla rassegna: l’Atl. Insieme Verona nel settore femminile, con ottime credenziali e concrete aspettative di buon piazzamento, rispetto al 12° posto del 2022 e l’Atl. Vicentina in quello maschile, che si è tuttavia presentata a ranghi ridotti (solo otto atleti) e quindi con obiettivi sicuramente limitati rispetto al settimo posto dello scorso anno. Anche la squadra berica femminile si era qualificata alla fase nazionale, ma, come tante altre compagini, le ragazze vicentine hanno rinunciato all’impegnativa trasferta: in definitiva a punteggio pieno (13 risultati utili con una staffetta) si sono classificate 22 società su 29 ammesse in campo maschile e 17 su 25 in campo femminile.

Grossa soddisfazione per l’Atl. Insieme con il quinto posto finale. Erano oltre dieci anni che le veronesi non ottenevano un piazzamento del genere, giunto tra l’altro in volata con distacchi minimi sulle due società che seguono in classifica.

L’Atl. Vicentina, partita senza grosse velleità per il motivo sopra citato, ha comunque colto il 16° posto finale con la soddisfazione di aver coperto i fatidici 13 punteggi con i soli otto atleti presenti e per di più gareggiando in entrambe le staffette, che sono risultate le prestazioni più positive.

La squadra veronese, oltre alla prestazione complessiva, si gode anche gli ottimi singoli risultati per la soddisfazione del tecnico Daniele Aloe: quattro podi – con due vittorie – e due m.p.i. Come previsto, le vittorie vengono dall’atleta più rappresentativa, Emma Mazzenga, vincitrice nelle due prove di velocità. I 200 metri, in particolare, sono stati impreziositi dal limite italiano SF90 (49.70), da lei stessa precedentemente detenuto. Segnaliamo che Emma fra un paio di settimane spegnerà la novantesima candelina e avrà la possibilità di tentare il primato mondiale (ora di 53.35), avendo l’età compiuta come previsto dalle norme internazionali.

Due secondi posti di prestigio dalla staffetta 4×100 con BarbieratoDe ColDonatoniManfrin, nella categoria SF50 e ancora di Elena Donatoni che migliora anche la sua stessa m.p.v. nei 200hs SF50.

L’altra m.p.i. è stata realizzata da Liviana Piccolo (SF75) che con 16:49.70, ottenuto in condizioni climatiche non ottimali, migliora il limite già da lei conseguito nella fase regionale di S. Biagio.

In chiusura di articolo elenchiamo anche le squadre venete che hanno completato i 13 risultati utili per la classifica. Vogliamo in tal modo rendere merito a quelle formazioni che, pur non rientrando nel novero delle ammesse alla finale nazionale, hanno tuttavia onorato la fase regionale dimostrando una buona solidità complessiva a testimonianza della vitalità del movimento master veneto. Il piazzamento, con relativo punteggio, si riferisce alla graduatoria in ambito nazionale al termine della fase di qualificazione.

Dando uno sguardo alle classifiche finali, registriamo il primo scudetto tricolore (outdoor) nei CdS da parte dell’Atl. Master Trieste che costituisce una prestigiosa accoppiata con quello indoor di qualche mese fa. Questa società, relativamente nuova nel panorama nazionale, sopravanza con 1274 punti le formazioni tradizionalmente ai vertici del mondo master come Castenedolo BS (1267) e Fratellanza MO (1263), con una lotta incerta fino all’ultimo.
In campo femminile terzo successo consecutivo per Liberatletica Roma, che si impone (1273 punti) sulle concittadine di Romatletica (1263) e sulle romagnole del Santamonica Misano RN (1253.5).

I PODI DI SALERNO
1° – 100m – MAZZENGA Emma Maria (SF90) – 23.52 (-1.0) 
1° – 200m – MAZZENGA Emma Maria (SF90) – 49.70 (+0.1) m.p.i. prec. stessa 49.93 (-0.7) del 2023
2° – Staffetta 4×100 – BARBIERATO – DE COL – DONATONI – MANFRIN (SF50) – 54.35 
– 200hs – DONATONI Elena (SF50) – 35.67m.p.v.

ALTRI PIAZZAMENTI DEGLI ATLETI VENETI NEI PRIMI OTTO
– 3000m – PICCOLO Liviana (SF75) – 16:49.70 m.p.i. prec. stessa 16:55.38 del 2023 
– Salto in alto – TAVOSO Marisa (SF60) – 1.21
– 3000m – GOLDSMITH Sally (SF60) – 13:12.01
– Staffetta 4×400 – BARBIERATO – TOSINI – DE COL – MANFRIN M. (SF45) – 4:30.39 
– Staffetta 4×400 – FORTUNATO – VIDALE – CATTANI – GIRARDELLO (SM50) – 3:55.14

 

 

I RISULTATI COMPLETI

SQUADRE VENETE CON 13 PUNTEGGI DOPO LA FASE DI QUALIFICAZIONE AL CdS

MASCHILE
12 – Atl. Vicentina 10734 punti
37 – Atl. Riviera del Brenta VE 9627 p.
43 – Atl. Galliera Veneta PD 9394 p.
44 – Virtus Este PD 9333 p.
46 – Atl. S. Biagio TV 9169 p.
48 – Atl. Insieme VR 9032 p.
63 – Team Km Sport VR 6793 p.

FEMMINILE
5 – Atl. Insieme VR 11894 punti
22 – Atl. Vicentina 9711 p.
27 – Atl. Riviera del Brenta VE 9361 p.
46 – Team Km Sport VR 6879 p.
47 – Trevisatletica 6718 p.

Per segnalazioni scrivi a: redazione.master@fidalveneto.it.
Per altre notizie, vai nella sezione Area Master di questo sito.

Nelle foto: La squadra dell’Atl. Insieme con la coppa (archivio della Società); E.M. Mazzenga alla premiazione (di Gualtiero Marastoni per Atl-Eticamente); la squadra veronese (archivio della Società); Liviana Piccolo (archivio della Società); la staffetta 4×400 dell’Atl. Vicentina (Girardello, Cattani, Vidale, Fortunato, archivio della Società).
________________________________________

Articolo redatto da Sandro Sandri della Redazione Master
_______________________________________

Se non l’hai già fatto unisciti al gruppo Facebook: Fidal Veneto Settore Master

________________________________________

 

CHIUDI
CHIUDI