21 Aprile 2021, 3:02

MASTER, ITALIANI INDOOR: SABATO E DOMENICA

(a cura della Redazione Master) Dopo aver descritto le prime due giornate di gare di giovedì e venerdì ai Campionati Italiani Indoor di Ancona, completiamo la cronaca dell’edizione 2021 con alcune notizie sugli atleti veneti in gara nella terza e quarta giornata. Possiamo anche aggiornare in modo definitivo il medagliere che vede il cospicuo bottino di 14 titoli italiani, 15 medaglie di argento e 11 medaglie di bronzo per il Veneto, senza tuttavia fare alcun raffronto con le edizioni passate (2019 l’ultima, dato che lo scorso anno non si gareggiò). Il bilancio è impreziosito da due nuove migliori prestazioni italiane (m.p.i) e quattro record veneti di categoria (MPR).

SALTO CON L’ASTA, UN AFFARE PADOVANO
Come altre volte, il gruppo di astisti della Multisport & Fun PD si è presentato in massa ad Ancona, cogliendo tantissime soddisfazioni. Il bilancio finale parla di 3 medaglie d’oro, 6 di argento (di cui una nei 60hs) e 2 di bronzo. A salire sul gradino più alto del podio Alessandro Beda (SM45), Luca Peruzzo (SM55) ed Emanuela Rizzo (SF40). Bella in particolare la lotta in famiglia negli SM55 e nelle SF40: podio tutto padovano con i citati Peruzzo e Rizzo a prevalere sui/sulle compagni/e di società. Medagliere che per il gruppo Asta Padova si allarga a 13 medaglie (solo per l’asta) se si considerano gli atleti di altre società che si allenano nel loro gruppo! Un bellissimo esempio di sinergie tra società.

CAMPIONI… ACCIACCATI
Spesso nelle gare occorre fare i conti con problemi fisici, ma tutto è bene quel che finisce bene! E’ stato il caso di Massimiliano Roggio (Vittorio Atletica) e Mario Bortolozzi (CUS Padova) impegnati rispettivamente nell’asta SM50 e nel lungo SM45. Pur essendo visibilmente doloranti e quindi non esprimendo appieno le proprie potenzialità, sono riusciti comunque a conquistare il primo posto. Complimenti per la caparbietà dimostrata!

GLI ALTRI CAMPIONI DELLE DUE GIORNATE
Dopo la prova generale di tre settimane fa a Padova la veronese Elena Donatoni (Expandia Atl. Insieme VR) si è migliorata di 10 centesimi conquistando il titolo italiano e ritoccando il proprio primato veneto (MPR) nei 60hs SF50 portandolo a 10.71.

Al rientro alla competizioni dopo un anno di stop, ora tesserato per una società veneta, Francesco D’Agostino (SM55-Expandia Atl. Insieme VR) ha vinto gli 800 in 2:15.62 risolvendo a suo favore con un decisivo sprint finale.
Nell’alto Francesco Arduini (SM45-Team Treviso) si è imposto con 1,78, rinunciando proseguire a misure successive non appena è rimasto l’unico atleta in gara di una competizione che lui ha iniziato saltando 1,40. 

MIGLIORI PRESTAZIONI REGIONALI
Ottimi risultati cronometrici per Cristina Sattin (SF55, Atl. Dolomiti BL) che ha stabilito due MPR nella velocità. Domenica ha chiuso i 200m in 28.87 (prec. Paola De Santi 29.67 outdoor a Salò del 2017) conquistando l’argento e stabilendo contemporaneamente la terza miglior prestazione all time italiana sulla distanza. Sabato, pur giungendo ai piedi del podio nei 60m, con 8.97 ha ugualmente ritoccato il limite veneto di categoria (prec. Paola De Santi 9.02 ad Ancona nel 2017).

BILANCIO GENERALE
A conclusione di questa edizione dei Campionati Indoor possiamo fare alcune considerazioni. La partecipazione è stata ovviamente ridimensionata rispetto agli standard degli scorsi anni per vari motivi: programma ridotto senza la disputa di prove multiple, staffette e campionato a squadre e con un massimo di due gare per ciascun atleta. Tanti di loro non se la sono sentita di affrontare la trasferta, timorosi per la situazione pandemica o perché non in forma in questo periodo di ridotta attività sportiva. Ma, osservando il bicchiere mezzo pieno, abbiamo assistito alla voglia di tornare a gareggiare e confrontarsi, rivedendo tanti amici-rivali. Certo, il colpo d’occhio di tribune vuote invece dei consueti spalti gremiti ha creato un sentimento di tristezza, ma, riteniamo, accettabile a fronte della sensazione di sicurezza offerta dal rigoroso protocollo sanitario applicato in modo impeccabile.
Commentando il lato prettamente sportivo, tante gare sono risultate povere dal punto di vista numerico e delle prestazioni, ma altre hanno mostrato aspetti agonistici di tutto rispetto - come dimostrano le diverse migliori prestazioni nazionali superate - con varie prove particolarmente interessanti per contenuti tecnici e agonistici (pensiamo soprattutto al mezzofondo).
La speranza è che la situazione generale consenta al calendario estivo, ancora in fase di gestazione ma già impostato nelle sue linee generali, di trovare piena attuazione nel prosieguo dell’annata sportiva.

 VENETI SUL PODIO
A seguire l’elenco di tutti gli atleti tesserati per squadre venete che si sono aggiudicati il titolo di campione italiano e che sono saliti sul podio.

I VENETI CAMPIONI ITALIANI (TERZA E QUARTA GIORNATA)

DONNE
SF40. Emanuela Rizzo (Multisport & Fun PD) – Asta: 2,80
SF50: Elena Donatoni (Expandia Atl. Insieme VR) – 60hs: 10.71 (MPR)

UOMINI
SM45: Mario Bortolozzi (CUS Padova) - Lungo: 6,03.
SM45: Alessandro Beda (Multisport & Fun PD) – Asta: 3,70.
SM45: Francesco Arduini (Team Treviso) - Alto: 1,78.
SM50: Massimiliano Ruggio (Vittorio Atletica) - Asta: 2,40.
SM55: Luca Peruzzo (Multisport & Fun PD) – Asta: 3,20.
SM55: Francesco D’Agostino (Expandia Atl. Insieme VR) - 800: 2:15.62.

MPR = Miglior Prestazione Regionale di Categoria

I VENETI AL SECONDO E TERZO POSTO
DONNE
SF40: Asta: 2. Erica Foladore (Multisport & Fun PD) 2,50. 3. Elisabetta Dalle Palle (Multisport &Fun PD) 2,20.
SF55: 200: 2. Cristina Sattin (Atl. Dolomiti BL) 28.87 (MPR).

UOMINI
SM35: Asta: 2. Marco Chiarello (Multisport & Fun PD) 4,20. 60m: 2. Aligi Pasqualetto (Atletica Riviera del Brenta VE) 7.33. 3. Edoardo Calderaro (Atl. Biotekna Marcon) 7.39. 200m: 2. Edoardo Calderaro (Atl. Biotekna Marcon) 23.36. 3. Aligi Pasqualetto (Atletica Riviera del Brenta VE) 24.09.
SM40: Asta: 2. Guglielmo Zanetto (Multisport & Fun PD) 3,60. 60m 3. Emanuele Brunelli (Atl. Biotekna Marcon) 7.42.
SM45: 60hs: 3. Cristian Marin (Atletica Riviera del Brenta VE) 9.36. 60m: 3. Stefano Castellini (Atl. Riviera del Brenta) 7.63. 400m: 3. Luca De Raho (Corpolibero Athletics Team PD) 56.56. 
SM50: Asta: 2. Federico Castellani (Assindustria PD) 2,20. Triplo: 3. Nicola Porcellato (Atl. Galliera) 10,45.
SM55: 1500m: 2. Marco Pranovi (Atletica Riviera del Brenta VE) 4:43.53. Asta: 2. Luca Rizzo (Multisport & Fun PD) 3,00. 60hs: 2. Luca Peruzzo (Multisport & Fun PD) 11.26. Asta: 3. Paolo Benetollo (Multisport & Fun PD) 3,00. 400m: 3. Giampaolo Cescon (Atl. Ponzano) 59.80.

TUTTI I RISULTATI

LA NEWS DELLE PRIME DUE GIORNATE

Articolo redatto da Sandro Sandri - Redazione Master. Dati statistici a cura di Luigi Filippo  Fasolato.

Nelle Foto: I due podi tutti della Multisport & Fun: Asta SM55 (da sx Luca Rizzo, Luca Peruzzo e Paolo Benetollo) e Asta SF40 (Erika Foladore, Emanuela Rizzo, Elisabetta Dalle Palle) - (archivio Peruzzo), Francesco D’Agostino all’arrivo degli 800 SM55 (archivio D’Agostino) ed Elena Donatoni vincitrice dei 60hs SF50 (archivio Donatoni).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per segnalazioni scrivi a: redazione.master@fidalveneto.it.

Se non l'hai già fatto unisciti al gruppo Facebook: Fidal Veneto Settore Master

Check Also

MASTER, LE NUOVE REGOLE E IL CALENDARIO DEL CDS SU PISTA 2021

Campionati di Società Master su pista: come funzionano? quali sono le novità?  In questa news …