22 Gennaio 2022, 3:00

MASTER – VIRGINIO TRENTIN CAMPIONE ITALIANO DI MEZZA MARATONA

A cura di redazione Master. In attesa degli ultimi campionati su pista dell’annata agonistica 2021, in questo scorcio di stagione trovano spazio varie rassegne no stadia, nazionali e internazionali, sia on road che off road. Qui riportiamo la cronaca del prestigioso titolo italiano di mezza maratona conquistato ad Arezzo da parte del noto atleta veneto Virginio Trentin (Atl. San Biagio) nella categoria SM65 con l‘ottima prestazione di 1h25’40”, distaccando il secondo arrivato di categoria di oltre tre minuti. Il percorso ondulato è risultato gradito al nostro atleta: in particolare si adattava bene alle sue caratteristiche la parte finale in leggera discesa, nella quale ha potuto far valere le doti di gran fondo e “far girare le gambe”.

La nostra regione offriva nella giornata di domenica 26 settembre tante classiche manifestazioni sulla distanza, ma il professore trevigiano non ha mancato l’appuntamento tricolore di maratonina arricchendo così il suo nutrito palmares sulle lunghe distanze, soprattutto nella maratona dove vanta - fra l’altro - il titolo mondiale SM60 conquistato a Lione nel 2015 oltre a svariati allori in campo nazionale, impreziositi da primati personali di grande spessore: maratona in 2h40’15” (da SM55 nel 2013 a Camposampiero); mezza maratona in 1h16’27” (da SM55 nel 2010 a Fiesso) e detiene tuttora la miglior prestazione italiana SM55 nella 50 km su strada con 3h27’58” (nel 2010 a Castelbolognese).

Aggiungiamo qualche altra notizia su Virginio Trentin. Anche se non sono le sue gare preferite, non mancano le partecipazioni alle prove più corte di mezzofondo su strada, in pista o nelle campestri, che considera un’ottima preparazione per le lunghe distanze a lui più congeniali, e che lui accompagna in mattinata o il giorno precedente con un “lungo”. E, per descrivere il suo rapporto intimo con l’atletica, vivissimo, ma mai esasperato dalla smania del risultato, citiamo l’episodio in cui nella maratona di Verona valida per il campionato italiano venne battuto da un atleta munito di runcard ma non tesserato, quindi escluso dalla premiazione ufficiale. Virginio rinunciò alle insegne di campione italiano SM60 per porgerle a colui che riteneva essere il vincitore perché giunto primo sul traguardo: testimonianza di grande fair play e degli alti valori sportivi che lo contraddistinguono.

Per lui ora in programma la maratona di Reggio Emilia a metà dicembre, dove speriamo possa realizzare una prestigiosa doppietta con il campionato italiano sulla distanza, manifestazione che lo scorso anno non venne disputata per le note problematiche legate alla pandemia.

I RISULTATI COMPLETI DELLA MARATONINA DI AREZZO

Articolo redatto da Sandro Sandri  (Redazione Master).

Nella foto di copertina:  Virginio Trentin in un’immagine di repertorio della Corritreviso (dal sito de “Il Gazzettino”); Virginio impegnato agli Europei di Jesolo dove giunse secondo (foto Castagnoli). 

Per segnalazioni scrivi a: redazione.master@fidalveneto.it.

Se non l'hai già fatto unisciti al gruppo Facebook: Fidal Veneto Settore Master.

Check Also

WEEKEND CON INDOOR E CROSS: GARE A PADOVA E VITTORIO VENETO

Al Palaindoor di Padova arriva il terzo weekend di gare della stagione. Circa 600 gli …