13 Dicembre 2019, 22:14

MEZZA DI JESOLO, ANCORA APPLAUSI PER FANIEL: 1h02’03”

Un’altra prestazione convincente di Eyob Faniel, che si piazza terzo alla BMW Jesolo Moonlight Half Marathon. Per l’azzurro il crono finale di 1h02’03” è il secondo risultato in carriera nei 21,097 chilometri, a poco più di un minuto dall’eccellente 1h00’53” realizzato un mese fa a Padova. In quell’occasione il vicentino delle Fiamme Oro è diventato il quinto italiano di sempre sulla distanza, con il miglior tempo a livello nazionale degli ultimi diciassette anni.

Il 26enne allenato da Ruggero Pertile sul traguardo viene preceduto dal keniano James Murithi Mburugu, che demolisce il record della gara con 1h01’37”, e dal ruandese Noel Hitimana (Atl. Castello), secondo in 1h02’01”.

Nella scorsa estate l’azzurro ha colto il quinto posto in maratona agli Europei di Berlino, conquistando la medaglia d’oro a squadre, e ha appena ricevuto la convocazione per i prossimi Mondiali di Doha. “Oggi ho corso per il piazzamento e sono contento - racconta Faniel -perché davanti la gara è partita a un ritmo davvero forte e io sono passato in 28’51” dopo dieci chilometri, al secondo posto. Non mi sono risparmiato, poi ho perso una posizione ma sono riuscito comunque a chiudere bene e ci tenevo a regalare un podio alla Venicemarathon, la società che organizza questa manifestazione e con cui ho gareggiato fino all’anno scorso”.

Alle sue spalle, altri quattro africani: i keniani Paul Tiongik (Gp Parco Alpi Apuane, 1h02’17”), Paul Kariuki Mwangi (1h02’37”) e Roncer Konga Kipkorir (1h03’44”), poi l’eritreo Mogos Shumay (1h05’42”) che nell’ultima edizione aveva fatto segnare il primato della gara con 1h03’05”. Ottavo, e secondo degli italiani, il cinquantenne bellunese Said Boudalia (Cagliari Marathon Club), arrivato al traguardo in 1h09’04”.

Tra le donne si impone la keniana Lenah Jerotich (Atletica 2005) in 1h13’08”, con un ampio vantaggio nei confronti della connazionale Mary Wangari Wanjohi (1h15’32”) e dell’etiope Asmerawork Bekele Wolkeba (1h18’01”). Quarta la padovana Giovanna Ricotta (Boscaini Runners) in 1h22’32”. Ma la festa della Moonlight era iniziata con la partenza della 10K sulle note dell’Inno di Mameli, gara vinta poi da Giacomo Esposito, ex calciatore montebellunese tesserato per il team Tornado, e da Sharon Giammetta, del Gruppo Atletico Coin, allieva dell’ex maratoneta azzurra Giovanna Volpato.

Oltre tremila gli atleti al traguardo nella mezza maratona, poco meno di duemila invece i partecipanti alla 10K che prevedeva anche una versione a carattere ludico-motorio. Molto soddisfatto il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva: “Abbiamo assistito ad una gara eccezionale dal punto di vista tecnico, con risultati di livello internazionale e abbiamo applaudito un’edizione dai grandi numeri. Il clima di festa e la splendida serata, anche da un punto di vista climatico, hanno contribuito a rendere ancora più bella questa nona edizione e, annuncio già da adesso, che il prossimo anno festeggeremo il decennale con un’edizione ancora più memorabile. Ringrazio l'amministrazione comunale di Jesolo, le istituzioni, le associazioni, i volontari e gli sponsor che sono al nostro e ci aiutano a far crescere sempre di più questo evento”.

CLASSIFICHE MEZZA MARATONA - CLASSIFICHE 10 K      

Check Also

MEZZA MARATONA DI CITTADELLA: RIFLETTORI SU SARA DOSSENA

Cala il sipario sulla stagione dell’atletica veneta. L’ultima gara dell’anno è in programma dopodomani, domenica 15 …