30 Novembre 2020, 8:37

MONDIALI DI MEZZA MARATONA, E’ AZZURRO BRILLANTE CON EPIS E FANIEL

Ancora un record, in questa particolare stagione dell’atletica. Ai Campionati Mondiali di mezza maratona Gdynia, in Polonia, la keniana Peres Jepchirchir conquista il titolo e firma il nuovo primato del mondo in una gara solo femminile con 1h05’16”, ritoccando il tempo di 1h05’34” che la stessa atleta aveva ottenuto poco più di un mese fa, il 5 settembre a Praga. Scendono sotto il precedente limite anche Melat Yisak Kejeta, tedesca di origine etiope, al primato europeo di 1h05’18”, e Yalemzerf Yehualaw (Etiopia, 1h05’19”).

La migliore delle azzurre è Giovanna Epis, 36esima con il record personale in 1h11’14”, per togliere mezzo minuto esatto rispetto al crono di 1h11’44” realizzato l’anno scorso a Valencia. Nel finale, la veneziana dei Carabinieri stacca la campionessa italiana Valeria Straneo (40esima in 1h11’39”). L’Italia si piazza undicesima nella classifica a squadre in cui prevale l’Etiopia su Kenya e Germania.

Vince un ugandese al maschile, ma non il più atteso. A trionfare è Jacob Kiplimo, quasi ventenne, che si prende il successo in 58’49” dopo l’argento mondiale dell’anno scorso nella campestre. Battuti il keniano Kibiwott Kandie (58’54”) e l’etiope Amedework Walelegn (59’08”). Quarto e fuori dal podio il grande favorito Joshua Cheptegei, 59’21” al debutto sulla distanza per l’ugandese, autore nel 2020 di tre record mondiali (5000 e 10.000 su pista, ma anche 5 km su strada).

L’azzurro Eyob Faniel sfiora il primato personale con 1h00’53”, mancandolo di appena nove secondi. Il vicentino delle Fiamme Oro è 26esimo. Buoni riscontri per gli altri due poliziotti che corrono insieme durante l’intera gara. Il 23enne piemontese Pietro Riva, matricola di questa trasferta, finisce 43esimo in 1h02’28”, a sua volta a nove secondi dal personale. Si migliora invece l’abruzzese Daniele D’Onofrio, campione italiano in carica, 49esimo in 1h02’32” con un netto progresso in confronto al tricolore di febbraio (1h03’15”). A squadre, nono posto per gli azzurri, con l’oro al Kenya e il podio completato da Etiopia e Uganda (da www.fidal.it).

Check Also

FINANZIATO IL RIFACIMENTO DELLA PISTA DEL POLISPORTIVO DI BELLUNO

Anche Belluno avrà la nuova pista di atletica. L’avanzo di amministrazione 2020, applicato alla variazione …