17 Aprile 2024, 18:22

MONDIALI: KADDARI DA RECORD CON LA 4×100, BELLO’ STOP IN SEMIFINALE

Serata in agrodolce per i colori azzurri ai Mondiali di Eugene. Esultanza per la staffetta 4×100 donne che, con la poliziotta Dalia Kaddari in seconda frazione, firma il record italiano (42”71, prec.: 42”84, Siragusa, Hooper, Bongiorni, Fontana, Tokyo, 5 agosto 2021) e guadagna la promozione alla finale mondiale. Nulla da fare per gli uomini del quartetto veloce, eliminati con 38”74. Out anche l’ottocentista vicentina Elena Bellò, il cui 2’00”34 non basta per la finale del doppio giro di pista.

KADDARI DA RECORD – Le lacrime di Tokyo diventano grida d’esultanza dodici mesi dopo in terra americana. La 4×100 donne centra l’ingresso nella finale iridata fissando il record nazionale a 42”71 (13 centesimi di miglioramento rispetto a dodici mesi fa, quando però furono le prime delle escluse dalla finale olimpica). Zaynab Dosso, la poliziotta Dalia Kaddari, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana (lo scorso anno, con Irene Siragusa e Gloria Hooper nelle prime due frazioni) colgono l’accesso al turno per le medaglie con il settimo tempo assoluto, frutto di prestazioni eccellenti nella fase di corsa e buone in almeno due cambi su tre. L’unico brivido nell’ultimo cambio, quando la Fontana deve usare tutta la sua sensibilità nel rallentare in prossimità della fine della zona cambio per ricevere il testimone dalla Bongiorni, e poi ripartire indemoniata alla caccia delle avversarie. Un peccato, perché, senza fare voli pindarici, il crono finale avrebbe potuto essere ancora più significativo, collocando le azzurre tra le ammesse direttamente alla finale. Invece, si passa con i tempi, cosa che, per voler proprio considerare tutti i dettagli, avrà la sua inevitabile ricaduta nell’assegnazione delle corsie. Questi i parziali delle italiane, come comunicati dal sistema ufficiale di cronometraggio: 11”44 (Dosso), 10”14 (Kaddari), 10”79 (Bongiorni), 10”34 (Fontana). La Giamaica scherza, evitando di mandare in campo tutte e tre le protagoniste delle gare individuali. Finale alle 4.30 del mattino di domenica.

BELLO’ OUT – Finisce qui, la corsa dell’ottocentista Elena Bellò. La vicentina non riesce nell’impresa (certamente non semplice) di accedere alla finale mondiale, chiudendo al tredicesimo posto complessivo in 2’00”34. Sempre alla ricerca della giusta posizione in corsa, la Bellò si batte bene, ma nel finale manca un pizzico di brillantezza, non riuscendo a risalire la fila delle avversarie, tutte peraltro finite non lontano da lei. Il terzo posto, utile per il ripescaggio con i tempi, se lo aggiudica la slovena Horvat, con un non impossibile 1’59”60.

I VENETI AI MONDIALISTART LIST E RISULTATI – TV E STREAMING – FOTOGALLERY – LA SQUADRA ITALIANA –ISCRITTI – STATISTICS HANDBOOK – LA PAGINA WORLD ATHLETICS DEI MONDIALILE BIO DEI 60 AZZURRI DI OREGON 2022 (PDF) 

(foto COLOMBO/FIDAL)

CHIUDI
CHIUDI