9 Febbraio 2023, 3:55

PADOVA, DOMENICA NEL SEGNO DI MIHAI E BEDA

Alexandrina Mihai (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) brilla nella prima domenica di gare del 2023 al Palaindoor di Padova. La 19enne di origine moldava, italiana dal settembre del 2022 (risiede da quando era bambina in provincia di Verona), ha iniziato la stagione con un bel 13’20”06 nei 3000 metri di marcia. Per Alexandrina è un miglioramento di 29 secondi rispetto al primato personale stabilito a febbraio dell’anno scorso ad Ancona, in occasione del primo dei tre campionati italiani juniores vinti durante la stagione. La giornata al Palaindoor si era aperta, di buon mattino, con i 60 metri master che hanno visto l’89enne padovana Emma Mazzenga (Atl. Insieme Verona) stabilire, con 13”96, la miglior prestazione italiana nella categoria SF90 (LINK alla news). Nei 60 ostacoli, progressi per Francesco Marconi (Trevisatletica), sceso a 8”14 in batteria (8”21 in finale) con un miglioramento di 4/100 rispetto al personale del 2022. Batteria più veloce della finale anche per Tommaso Triolo (Fiamme Oro), vincitore della gara juniores in 8”07 ma capace di correre in 8”00 il turno di qualificazione. Tra le allieve, salto di qualità per Alice Zanon (G.A. Aristide Coin Venezia 1949): 8”68 in finale, migliorando l’8”77 della batteria. Sino all’anno scorso aveva un personale di 9”01. Nel pomeriggio, poi, riflettori puntati sul giovane Mattia Beda (Corpolibero Athletics Team), salito a 5 metri nell’asta, andando ad occupare il secondo posto nelle liste italiane indoor di sempre alle spalle del primatista nazionale di categoria Ivan De Angelis (5.10 nel 2018). Il 16enne padovano si è migliorato di 17 centimetri in un colpo solo: il 28 dicembre, sulla stessa pedana, aveva saltato 4.83, superando papà Gianfranco (5.50 all’apice della carriera) nell’albo dei record regionali allievi. Ma questa volta è andato addirittura all’assalto della migliore prestazione italiana di categoria. Dopo aver superato i 5 metri, Mattia ha fatto un errore a 5.10 e ha deciso di giocarsi i restanti tentativi a 5.13, un centimetro oltre il primato italiano outdoor di categoria. Il record non è arrivato (più che apprezzabile il primo tentativo), ma l’appuntamento sembra solo rinviato. Intanto, con i 5 metri, misura superata per la prima volta anche dal decatleta Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana), Mattia ha ulteriormente incrementato il record veneto indoor. In chiusura, 13.11 dell’allieva Anita Nalesso (Trevisatletica) e 13.69 della junior Giada Cabai (Atl. Malignani Libertas Udine) nel peso, 2.05 dell’under 23 Alberto Murari (Athletic Club 96 Alperia) nell’alto e 4’27”67 di Arianna Bella (Atl. Roma Acquacetosa) nei 1500, dove al maschile si è imposto Thomas Serafini (Assindustria Sport) in 3’54”90. Nelle due gare di mezzofondo anche il progresso di Sofia Sidenius (Bracco Atletica), classe 2006, scesa a 4’31”33 (seconda allieva italiana alltime indoor), e la conferma del coetaneo Latena Cervone (Uisp Atl. Siena) che, con 3’57”84, avvicina il personale al coperto (3’57”63).

RISULTATI. UOMINI. 200: 1. Giacomo Martellozzo (Cus Padova) 21”90. 1500: 1. Thomas Serafini (Assindustria Sport) 3’54”90, 2. Andrea Lanfredi (Gs Atl. Rezzato) 3’57”56, 3. Latena Cervone (Uisp Atl. Siena) 3’57”84. 60 ostacoli: 1. Francesco Marconi (Trevisatletica) 8”21 (8”14 in batt.). Marcia (5000 m): 1. Mattia Pasqualotto (Atl. Vicentina) 25’49”49. Alto: 1. Alberto Murari (Athletic Club 96 Alperia) 2.05. Asta: 1. Mattia Beda (Corpolibero Athletics Team) 5.00, 2. Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) 5.00. Lungo: 1. Emanuele Giuliani (Us Quercia Trentingrana) 7.00. JUNIORES. 60 ostacoli: 1. Tommaso Triolo (Fiamme Oro) 8”07 (8”00 in batt.), 2. Manuel Bresolin (Trevisatletica) 8”24, 3. Giovanni Zuccon (Trevisatletica) 8”36. ALLIEVI. 60 ostacoli: 1. Jacopo Nicoletti (Assindustria Sport) 8”75, 2. Simone Scopel (Ana Atl. Feltre) 8”83. MASTER. 60: 1. Aligi Pasqualetto (Atl. Riviera del Brenta; SM35) 7”33.

DONNE. 200: 1. Ilenia Carraro (Assindustria Sport) 25”52, 2. Federica Cavalli (S.G Eisacktal Raiffeisen Asv) 25”91. 1500: 1. Arianna Bella (Atl. Roma Acquacetosa) 4’27”67, 2. Sofia Giobelli (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 4’28”20, 3. Sofia Sidenius (Bracco Atletica) 4’31”33. 60 ostacoli: 1. Azzurra Ballin (Assindustria Sport) 8”98. Alto: 1. Scilla Benussi (Atl. Riviera del Brenta) 1.64. Peso: 1. Giada Cabai (Atl. Malignani Libertas Udine) 13.69. Marcia (3000 m): 1. Alexandrina Mihai (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 13’20”06, 2. Sara Buglisi (Athletic Club 96 Alperia) 14’49”02, 3. Martina Nacchi (Fiamme Oro) 14’56”97. ALLIEVE. 60 ostacoli: 1. Alice Zanon (G.A. Aristide Coin Venezia 1949) 8”68, 2. Giorgia Zambon (Gs La Piave 2000) 8”96 (8”93 in batt.). Lungo: 1. Jackline Ugboma Nwike (Fondazione M. Bentegodi) 5.46. Peso: 1. Anita Nalesso (Trevisatletica) 13.11. MASTER. 60: 1. Laura Feltre (Atl. Longarone Sinteco; SF35) 8”69. RISULTATI

Foto Atleticamente/Fidal Veneto

Check Also

RAPPRESENTATIVE FEBBRAIO-MARZO 2023

Per effettuare le convocazioni delle rappresentative, la Commissione Tecnica Regionale terrà conto dei risultati ottenuti …