9 Febbraio 2023, 4:01

PADOVA, L’ASTISTA MOLINAROLO RIPARTE DA 4.40

Parte nel segno di sprint e asta la stagione al Palaindoor di Padova. Nella prima giornata di gare di un weekend che vedrà complessivamente impegnati oltre mille atleti, brilla Hope Esekheigbe (Assindustria Sport), leader nei 60 in 7”46. Nel 2022 la 21enne padovana si era proposta all’attenzione generale correndo, sullo stesso rettilineo padovano, in 7”35. Il risultato di oggi, al debutto stagionale, un’ora e mezza dopo aver corso la batteria in 7”55, vale come una sostanziale conferma. Alle sue spalle si segnala anche la compagna di squadra Laura Franceschi, 18 anni ancora da compiere, che toglie 2/100 al personale fermando il cronometro a 7”53. Poco prima, per la junior padovana, anche la vittoria nel lungo con 5.67. Nella finale delle migliori entra pure l’ostacolista Giada Carmassi (Atl. Brugnera PN Friulintagli), 7”60 in batteria e 7”62 in finale. Mentre nella finale 2 la triplista Ottavia Cestonaro (Carabinieri) corre in 7”81, uno dei migliori tempi della carriera su una distanza che la saltatrice vicentina nelle ultime stagioni ha frequentato di rado. Al maschile, applausi per Davide Guidolin (Atl. Vicentina) che con 6”91 precede i compagni di squadra Emanuele Brunello (6”94, dopo un 6”92 in batteria) e Stefano Quarshie (6”95, mentre in batteria aveva corso in 6”93). Andrea Sambruna (Pro Sesto Atl. Cernusco) domina gli 800 in 1’50”87, record personale indoor per un atleta che già nel 2021 aveva sfiorato, all’aperto, il muro dell’1’50”. Nella gara femminile recita d’autorità per la ventenne Sofia Bella (Atl. Roma Acquacetosa) che, nella prova lanciata dalla sorella Arianna, chiude in 2’06”59, arrivando a 3/100 dal suo miglior tempo di sempre. Infine, riflettori puntati sulla campionessa italiana 2022 Elisa Molinarolo (Fiamme Oro) che, dopo il 4.33 del 28 dicembre sulla stessa pedana padovana, entra in gara nell’asta a 4 metri, realizzando la misura al primo tentativo, si ripete a 4.20 e a 4.40 ricorre al terzo tentativo per fiondarsi non lontano (6 centimetri) dal record personale indoor. Poi tre errori a 4.51. Ma la stagione, per la finalista dei Mondiali indoor 2022, è partita con il piede giusto. Nella stessa gara, con 4.20, anche il progresso della 21enne veronese di Bovolone, Giada Pozzato (Atl. Brescia ’50 Metallurg. San Marco). Domani, dalle 9.30, la seconda giornata di gare.

RISULTATI. UOMINI. 60: 1. Davide Guidolin (Atl. Vicentina) 6”91, 2. Emanuele Brunello (Atl. Vicentina) 6”94 (6”92 in batteria), 3. Stefano T. Quarshie (Atl. Vicentina) 6”95 (6”93 in batt.).  800: 1. Andrea Sambruna (Pro Sesto Atl. Cernusco) 1’50”87, 2. Marco Aondio (Atl. Lecco-Colombo Costruz.) 1’52”61. Peso: 1. Francesco Mazzoccato (Varese Atletica) 14.72. Peso juniores: 1. Enrico Busato (Atl. San Biagio) 15.33. Peso allievi: 1. Mattia Massella (Pol. Lib. Lupatotina) 14.40.

DONNE. 60: 1. Hope Esekheigbe (Assindustria Sport) 7”46, 2. Laura Franceschi (Assindustria Sport) 7”53, 3. Arianna Bacelle (Assindustria Sport) 7”58, 4. Giada Carmassi (Atl. Brugnera PN Friulintagli) 7”62 (7”60 in batt.). 800: 1. Sofia Bella (Atl. Roma Acquacetosa) 2’06”59, 2. Cristina Mariani (Atl. Cascina) 2’12”29. Asta: 1. Elisa Molinarolo (Fiamme Oro) 4.40, 2. Giada Pozzato (Atl. Brescia ’50 Metallurg. San Marco) 4.20. Lungo: 1. Laura Franceschi (Assindustria Sport) 5.67. Peso master: 1. Simona Barchetti (As La Fratellanza 1874, SF50) 11.10.

RISULTATI

Check Also

RAPPRESENTATIVE FEBBRAIO-MARZO 2023

Per effettuare le convocazioni delle rappresentative, la Commissione Tecnica Regionale terrà conto dei risultati ottenuti …