19 Giugno 2019, 0:38

PETRIN E GIAMMETTA ILLUMINANO IL CMP VENICE NIGHT TRAIL

Chi pratica trail running vive l’agonismo con spirito diverso e così anche ieri sera il CMP Venice Night Trail ha visto tagliare il traguardo a due atleti arrivati per mano del Tornando Trail Running Team: si tratta di Nicolò Petrin e Mirko Miotto. Lo stesso gesto di “fair play” si era visto lo scorso anno con Simone Gobbo e Diego Avon, anche loro compagni dello stesso team veneto, e anche loro arrivati a braccetto. “L’amicizia in manifestazioni come questa, viene prima di tutto. Abbiamo corso tutta la gara assieme e abbiamo deciso di tagliare assieme anche il traguardo”, ha commentato subito all’arrivo Mirko Miotto, finito poi secondo nella classifica ufficiale.

Il vincitore Nicolò Petrin, 25 anni, è un atleta di casa, vive a Santa Maria di Sala, nel Veneziano, e alterna gara di trail a corse su strada. Nel 2018 è arrivato quarto ai Campionati Italiani di Trail. Fino a qualche anno fa era un ciclista semiprofessionista, ma poi ha scelto di lasciare le due ruote per la corsa a piedi e il prossimo 27 ottobre sarà al via della 34^ Huawei Venicemarathon. “La gara è stata bellissima perché Venezia di sera ha un fascino incredibile. Tra pochi mesi calcherò di nuovo questi ponti per la Venicemarathon e non vedo l’ora”. Petrin e Miotto hanno completato i 16 chilometri di percorso e i 51 ponti presenti in gara in 57’26”. Completa il podio maschile Nicola Costantini, altro atleta del team Tornado, che ha corso in 58’10”.

La gara femminile ha incoronato invece Sharon Giammetta, 22 anni, in forza al Gruppo Atletico Coin Mestre, già seconda lo scorso anno al Venice Night Trail e allieva dalla ex azzurra di maratona Giovanna Volpato. Sharon, studentessa di architettura, vive a Riva del Garda ed è giunta nona ai recenti Campionati Italiani Assoluti di cross corto.

“Questa è la mia terza partecipazione al Venice Night Trail - commenta la Giammetta - nel 2017 ho partecipato alla non competitiva perché avevo appena iniziato a correre, lo scorso anno sono arrivata a sorpresa seconda e quest’anno è arrivata addirittura la vittoria. Sono molto contenta”. Sharon Giammetta ieri sera ha corso in 1h04’29”, circa due minuti più veloce dello scorso anno. Alle sue spalle sono arrivate Francesca Tonin e Laura Castellani.

Lo spettacolo di questa quarta edizione del CMP Venice Night Trail, organizzata da Venicemarathon, si è acceso alle 21, quando un fiume di persone ha illuminato con lampade frontali e tanto entusiasmo l’area portuale di San Basilio, zona di partenza e arrivo della gara. Dopo il via, gli atleti, come tante lucciole luminose, si sono dispersi nel buio delle calli, dando vita ad un vero e proprio serpentone luminoso che ha abbracciato le zone più suggestive di Venezia, con passaggi sul ponte di Calatrava, in Piazza San Marco, sul ponte dell’Accademia e alla Basilica della Salute.

Per chi l’ha vissuta è stata una manifestazione dal fascino incredibile: 3.265 sono stati i finisher, considerando anche i partecipanti alla prova a carattere non competitivo, e il carosello degli arrivi è andato fin oltre la mezzanotte. Lungo il percorso, gli atleti sono stati più volte invitati ad adottare comportamenti responsabili e rispettosi nei confronti della città, dei suoi abitanti ma l'elevatissimo numero di concorrenti qualche disagio l'avrà causato e gli organizzatori si scusano in anticipo per questo. Con questa edizione il CMP Venice Night Trail si attesta ad essere un evento internazionale che genera indotto economico, con un'alta percentuale di atleti stranieri e circa il 70% atleti da fuori regione (da comunicato stampa organizzatori; foto di Matteo Bertolin).

CLASSIFICHE

Check Also

SOCIETARI, VICENTINA E BIOTEKNA MARCON NELLA “TOP FIVE” DELL’ATLETICA ITALIANA

Tra gli uomini l’Athletic Club 96 Alperia Bolzano, tra le donne l’Atletica Brescia 1950 Ispa …