26 Novembre 2022, 22:40

PIEMONTE 2022: DEL BUONO, CASAGRANDE E ARNOLDO DA PODIO NEL J MEDICAL CROSS

Piemonte 2022 comincia da qui. Gli acuti di Iliass Aouani e Anna Arnaudo illuminano la mattinata di Venaria Reale (Torino): sono loro i vincitori del J Medical Cross, la prova generale degli Europei di cross su un percorso che ricalca quasi totalmente quello che assegnerà le medaglie fra tre settimane, domenica 11 dicembre, al Parco La Mandria.

Al maschile Aouani (Fiamme Azzurre) scappa via dopo quattro chilometri e si rende imprendibile, precedendo sul traguardo il bronzo europeo delle siepi Osama Zoghlami (Aeronautica) e Neka Crippa (Esercito), fratello di Yeman, il campione europeo dei 10.000 che è ancora al lavoro in Kenya ed è senza dubbio l’uomo più atteso degli EuroCross in chiave azzurra. Sesta posizione, al rientro dopo oltre cinque mesi di assenza dalle gare, per il primatista italiano della maratona, il vicentino Eyob Faniel (Fiamme Oro). Intorno a metà gara il ritiro dell’altro poliziotto Pietro Riva. Nono, e secondo degli under 23, Marco Fontana Granotto (Atl. Insieme Verona). Tra le donne, la piemontese Arnaudo (Battaglio Cus Torino) si avvicina all’evento ospitato nella propria regione con una vittoria netta, davanti a Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo) e Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano). Ai piedi del podio la bellunese Gaia Colli (Carabinieri). Ottava la vicentina Rebecca Lonedo (Fiamme Oro). Ritirata, dopo la febbre sofferta in settimana, l’under 23 Michela Moretton (Atl. Ponzano).

Nel cross corto (2 km) i migliori degli azzurri sono Yassin Bouih (Fiamme Gialle) e la vicentina Federica Del Buono (Carabinieri), entrambi al secondo posto, nelle gare vinte dai portoghesi Isaac Nader e Salomé Afonso. In evidenza anche Pietro Arese (Fiamme Gialle) che nella volata per il terzo posto batte Ala Zoghlami (Fiamme Oro), appena rientrato da tre settimane in altura nella Rift Valley con Crippa. Settimo Ossama Meslek (Atl. Vicentina).

Successo per Saber Zinoubi nella prova under 20 maschile che misurava 6 km. Il diciannovenne tunisino dell’Atletica Vallecamonica, già in evidenza in marzo con il primo posto alla Festa del Cross di Trieste ma non ancora convocabile in Nazionale, rientra nell’ultimo dei quattro giri sulla coppia Maggi-Bardea e piazza il break decisivo a 400 metri dal termine. Miglior veneto il trevigiano Andrea Botteon (Vittorio Atletica), nono. Tre allieve nei primi quattro posti della gara femminile (4 km): a imporsi è Sofia Sidenius (Atleticrals2-Teatro alla Scala), nata nel 2006, primo anno di categoria U18, quindi in gara contro rivali anche di tre anni più grandi. La sedicenne milanese che aveva già vinto a Levico tenta l’azione nella parte più dura dell’ultimo giro e porta con sé la junior veneziana Beatrice Casagrande (Atl. Riviera del Brenta), poi seconda, e l’allieva Lucia Arnoldo (Atl. Dolomiti Belluno), terza  dopo aver brillato anche due settimane fa nel cross della Valsugana.

CLASSIFICHEFOTO

Check Also

MINIRADUNI DICEMBRE 2022

Si informa che sono stati organizzati dal Settore Tecnico Regionale i seguenti mini-raduni. Verranno convocati …