18 Luglio 2019, 19:04

UN RECORD (VENETO) MOLTO BELLO’: 55”54 NEI 400

Bellò_Elena_resizeRecord che vanno, record che vengono. La stagione su pista è partita in modo scoppiettante. A Modena ennesimo exploit dell’allieva vicentina Elena Bellò, che, in occasione del 36° Trofeo della Liberazione, ha corso i 400 in 55”54, nuovo record regionale di categoria.

Il precedente primato apparteneva alla stessa atleta berica che l’8 giugno 2013, a Roma, aveva fermato il cronometro a 56”10, prestazione eguagliata il 21 settembre a Bassano del Grappa. Il progresso – 56 centesimi – è netto, e conferma il talento della diciassettenne dell’Atletica Vicentina, in questo scorcio di stagione già approdata alla miglior prestazione italiana di categoria nei 600 metri (1’30”38 il 12 aprile a Rovereto).

Per un record regionale che arriva, due primati nazionali che – curiosamente – se ne vanno. Giovedì sera, a Milano, la giovane lombarda Marta Zenoni ha corso i 1000 metri in 2’44”26. La prestazione migliora non soltanto il record cadette (che già le apparteneva), ma anche quello allieve (2’46”2 manuale), stabilito oltre quarant’anni fa, il 7 ottobre 1973, a Rieti, da Gabriella Dorio. Curiosità: la gara milanese è stata vinta, in 2’39”48, da Federica Del Buono, un’altra vicentina che ha iniziato la stagione correndo già fortissimo.

A Nova Milanese, invece, miglior prestazione italiana cadette della pesista Sydney Giampietro che, con 16.67, ha nettamente migliorato il primato nazionale di categoria, appartenente dal 1998, con 16.07, alla padovana Chiara Rosa. Record che vanno, record che vengono, com'è giusto che sia.        

Check Also

TANTE STELLE A VICENZA PER L’EDIZIONE INAUGURALE DEL MEETING BRAZZALE 

Appuntamento da non perdere venerdì sera con il Meeting Brazzale. L’Atletica Vicentina, con il patrocinio …