22 Maggio 2019, 12:58

SABATO A MONSELICE SI CORRE PER IL TRICOLORE DEI 10.000 METRI

Appuntamento con il tricolore sabato 18 maggio per i Campionati italiani dei 10.000 metri che quest’anno si svolgono a Monselice, nel Padovano. La nuova pista dello stadio Kennedy accoglierà la rassegna nazionale con quattro titoli in palio: assoluti e under 23, maschili e femminili. Al maschile in gara il toscano Lorenzo Dini (Fiamme Gialle), azzurro nella scorsa estate su questa distanza agli Europei di Berlino, che se la vedrà tra gli altri con il piemontese Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto), leader stagionale della specialità, e con il maratoneta emiliano Alessandro Giacobazzi (Aeronautica). Nella prova femminile al via Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana Rovereto), finalista europea dei 3000 siepi, e la veneziana Giovanna Epis (Carabinieri), che in aprile ha messo a segno un altro progresso personale alla maratona di Rotterdam. In chiave internazionale, la Coppa Europa dei 10.000 tornerà a Londra ma stavolta nel periodo estivo, il 6 luglio.

UOMINI - Ci sarà un nuovo campione al maschile, perché nessuno degli iscritti ha vinto finora il titolo assoluto sulla distanza. Sfida aperta, e tra i candidati spicca il nome di Lorenzo Dini, che nella passata stagione si è messo in evidenza anche in questa gara. Il 24enne livornese delle Fiamme Gialle nel 2018 ha portato il personale a 28’30”01 nella Coppa Europa di Londra, prima di piazzarsi tredicesimo alla rassegna continentale di Berlino. Negli ultimi mesi invece è riuscito a migliorarsi due volte sulla mezza maratona (fino alla Stramilano in 1h03’35”), oltre a cogliere il terzo posto nella campestre tricolore. E proprio in Veneto, il 1° maggio, ha vinto la gara internazionale su strada di Oderzo. Al via con ambizioni di vertice anche Italo Quazzola, che cercherà di proseguire il suo buon momento di forma. Infatti il piemontese dell’Atletica Casone Noceto, 25 anni compiuti da pochi giorni, alla fine di aprile sulla pista di Milano ha corso in 28’48”89, mentre nella Festa del Cross è stato il quinto degli italiani al traguardo. Alla partenza quindi Alessandro Giacobazzi, 23enne emiliano dell’Aeronautica che sulla distanza ha vinto due titoli promesse (2016 e 2017) e stavolta cerca spazio nella prova seniores, dopo aver completato la terza 42,195 km della sua giovane carriera alla Milano Marathon con 2h17’45”. Poi il bergamasco Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana), terzo un anno fa a Ferrara e autore del personal best in 29’29”05 nel recente meeting di Milano dove sono cresciuti anche il piemontese Francesco Carrera (Atl. Casone Noceto, 29’29”62) e due promesse come il brianzolo Riccardo Mugnosso (Dk Runners Milano, 29’37”49) e il pugliese Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto, 29’56”18) che contenderanno il tricolore under 23 al campione in carica Nfamara Njie (Atl. Casone Noceto). In pista a livello assoluto inoltre Nekagenet Crippa (Trieste Atletica), bronzo con la squadra azzurra agli Europei di cross, Francesco Bona (Aeronautica) e Paolo Zanatta (Atl. Casone Noceto).

DONNE - Si preannuncia una gara combattuta in campo femminile, con diverse pretendenti al podio. Una delle protagoniste annunciate è Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), arrivata al personale sui 5000 metri in 15’53”89 nello scorso weekend ai Societari assoluti di Bolzano. Per la 24enne di Rovereto, seconda italiana di sempre sui 3000 siepi, in questa stagione anche la piazza d’onore alla rassegna nazionale di cross. Da seguire poi Giovanna Epis (Carabinieri). La maratoneta veneziana, dopo essersi nuovamente migliorata con 2h29’11” a Rotterdam, torna in pista a un anno dal crono di 33’14”71 realizzato a Londra in Coppa Europa. Nell’ultimo confronto diretto, sui 5 km di Oderzo, seconda Mattuzzi e quinta Epis con sette secondi di distacco. Fra le avversarie troveranno la trentina d'adozione bellunese, Federica Dal Ri (Esercito), che ha vinto il titolo nel 2012, e l’emergente berica Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), classe ’96 e campionessa promesse nella passata stagione, insieme alla torinese Sara Brogiato (Aeronautica), azzurra nell’ultima edizione della Coppa Europa. Attenzione poi alla pugliese Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena) e alla siciliana Federica Sugamiele (Caivano Runners), rispettivamente quarta e sesta nel cross tricolore. Ad affrontarsi per il successo under 23 saranno Alessia Tuccitto, siciliana del Gs Lammari che è stata seconda un anno fa in questa categoria, e la piemontese Michela Cesarò (Carabinieri), senza dimenticare l’azzurrina della corsa in montagna Gaia Colli (Atl. Valle Brembana). In gara fuori classifica l’ucraina Sofiia Yaremchuk (Acsi Italia Atletica), invece probabilmente non sarà in azione Laila Soufyane (Esercito).

L’EVENTO - Per la seconda volta saranno assegnati in Veneto i titoli italiani sui 10.000 metri dopo l’edizione di Padova nel 2007, in quel caso all’interno degli Assoluti su pista. Lo stadio Kennedy di Monselice, nella manifestazione organizzata dalle Fiamme Oro, si animerà dal mattino con un doppio appuntamento amatoriale: la staffetta 6x1 ora e la 6 ore in pista individuale (partenza alle 11.30) allestite dai Podisti Monselicensi e precedute alle 10.00 dal workshop Run+Argos Lab inserito nel progetto #uncuorecremisi, il contenitore del gruppo sportivo della Polizia di Stato per diffondere i valori sportivi e civici. Alle ore 18.15 la cerimonia di apertura affidata ai tamburini e agli sbandieratori dell’associazione Giostra di Monselice, quindi le gare tricolori dei 10.000 metri: partenza delle donne alle 18.45, uomini un’ora più tardi alle 19.45, e dalle 20.30 sul palcoscenico addobbato con i fiori delle aziende che partecipano a Monselice in Fiore andranno in scena le premiazioni.

DIRETTA STREAMING - Sabato 18 maggio i Campionati italiani dei 10.000 metri a Monselice (Padova) saranno trasmessi in diretta video streaming su atletica.tv.

ISCRITTI

(foto di Roberta Radini)  

Check Also

LUTTO: SI E’ SPENTO IL PAPA’ DI MAURO FERRARO

Il Comitato regionale Fidal Veneto porge le più sentite condoglianze a Mauro Ferraro per l'improvvisa …