10 Agosto 2022, 21:56

TRAIL DEI CIMBRI, A VITTORIO VENETO LA CARICA DEI 300

Tutto pronto a Vittorio Veneto (Treviso) per la seconda edizione del Trail dei Cimbri: circa 300 gli iscritti per l’evento che dopodomani, domenica 10 luglio, scatterà da via Martiri della Libertà, nei pressi di Piazza Minucci, tra i palazzi dell’antica Serravalle, dove sarà posto anche il traguardo.

Uno scenario suggestivo per una manifestazione che ha debuttato con successo nel 2021 e anche quest’anno coinvolgerà un gran numero di appassionati della corsa in ambiente naturale.

Due i percorsi: uno di 25 km con dislivello positivo di 1700 metri, l’altro di 50 km con dislivello positivo di 3000 metri.  Si correrà lungo sentieri e strade forestali che si svilupperanno tra il Monte Pizzoc e la foresta del Cansiglio. La terra dei Cimbri, appunto.

Il percorso da 25 km assegnerà anche i titoli regionali assoluti e master (categoria A, B e C) di trail corto. Un motivo di richiamo in più in un weekend che nel Vittoriese offre anche l’Ultracycling Dolomitica e la gara ciclistica giovanile Vittorio Veneto-San Boldo.

La prova sui 50 km sarà la prima a partire (start alle 7) e saluterà il ritorno al Trail dei Cimbri di Ivan Geronazzo (Team Hoka), l’esperto atleta trevigiano che l’anno scorso ha dominato l’edizione inaugurale della gara. Tra gli iscritti anche Marco Tramet (Madruk) e Mattia Agugiaro (Atl. Vicentina), rispettivamente secondo e quarto nel 2021. Al femminile, pronostico per la cadorina Valentina Michielli (WLF Team Sport), regina della prima edizione, che troverà un’avversaria importante nella trevigiana Cristiana Follador (Us Aldo Moro Paluzza), asso delle ultramaratone in montagna. Nella prova sui 25 km (partenza alle 8.30) tornano al Trail dei Cimbri Daniele Roccon (Atl. Dolomiti Belluno) e Tiziano Scatolin (Duerocche Asd), rispettivamente secondo e quarto l’anno scorso. Al femminile punta invece in alto la triestina Nicol Guidolin (Tornado), ma cercano un piazzamento di prestigio anche Beatrice Scarpini (Montello Runners Club), che alterna con successo l’attività su strada e fuoristrada, e l’atleta d’origine britannica Lauren Irwin, sesta l’anno scorso.

Per la società organizzatrice, la Scuola di Maratona Vittorio Veneto, è il secondo trail stagionale dopo quello del Patriarca, andato in scena all’inizio di aprile a Villa di Villa, frazione di Cordignano. “Un viaggio dentro l’anima del Cansiglio”, recita lo slogan che accompagna il Trail dei Cimbri. Sport e non solo. Ogni anno la Scuola di Maratona Vittorio Veneto modifica i percorsi con lo scopo di ripristinare sentieri abbandonati e renderli fruibili a tutti gli appassionati. Più che una gara, il Trail dei Cimbri è una grande occasione di promozione delle Prealpi Trevigiane, un territorio da vivere tutto l’anno, anche solo per passeggiare in un ambiente magico come la Foresta del Cansiglio.

L’evento supporta l’associazione Cimbri del Cansiglio allo scopo di favorire il ripristino dei sentieri. Proprio per questo, l’amministrazione comunale ha collegato il Trail dei Cimbri al progetto “Naturalmente Vittorio Veneto”, il nuovo circuito sportivo, culturale ed enogastronomico di Vittorio Veneto. Per saperne di più: www.traildeicimbri.run.

Check Also

PORTOGRUARO HALF MARATHON, IL DEBUTTO SLITTA AL 6 NOVEMBRE

La Portogruaro Half Marathon cambia data: l’edizione d’esordio dell’attesa mezza maratona sulle strade del Veneto …