21 Settembre 2021, 8:19

TRANS D’HAVET NEL SEGNO DI ANGELLA, MERLO, CAVALLAR E CASALI

Quasi 400 concorrenti al via, a Recoaro Terme, della Trans d’Havet, che per l’edizione 2021 ha proposto due percorsi:  42 km (con 2.700 metri di dislivello positivo) per la prova Marathon e 24 km (con 1.500 metri di dislivello positivo) per la Half Marathon. Nella gara “corta” ad avere la meglio è stato il mezzofondista trentino Alex Cavallar (Atl. Valli di Non e Sole - Hoka), che si è lasciato alle spalle i vicentini Mirko Cocco (Ultrabericus Team - Brooks) e Ruggero Pianegonda (Sport Race Asd). Non semplice invece l’individuazione del podio al femminile in seguito alla triplice squalifica per mancanza di parte del materiale obbligatorio all’arrivo, comminata nell’ordine a Elisabetta Stocco, Maria Elisa Venco e Gaia Signorini. La vittoria è così andata ad un’incredula Alice Casali (Skyrunners Le Vigne) davanti alla patavina Zaharia Vica (G.P. Turristi Montegrotto) e alla portacolori dell’Atletica Vicentina, Chiara Renso. Con lo standby per quest’anno della gara maestra di 80 km, a fare da padrona in questo 2021 è stata quindi la prova Marathon che ha assegnato la vittoria al bresciano Diego Angella (Atletica Brescia Marathon) sul chiampese Roberto Mastrotto (Vicenza Marathon) e sull’atleta dell’Asd Team Km Sport, Vittorio Marchi. Gara rosa a Stefania Merlo (Ass. Pro San Pietro Sanremo), già seconda pochi mesi fa in casa Ultrabericus, davanti alla vicentina Marta Cunico che proprio nell’ultima Ultrabericus aveva chiuso in terza piazza dietro alla Merlo. A completare il podio è arrivata poi la maratoneta Ilaria Pedri (S.A. Valchiese). - Credito fotografico: Domenico Stefani, Nadia Pietrobelli.

CLASSIFICHE

Check Also

CAMPIONATI EUROPEI MASTER DI CORSA IN MONTAGNA, TRAIL E NORDIC WALKING: LE GARE DI SABATO 18 SETTEMBRE

A cura della Redazione Master.  Decisamente protagonista del mese di settembre, la corsa in montagna …