19 Ottobre 2019, 5:26

TRICOLORI MASTER INDOOR: BIOTEKNA CAMPIONE, 74 PODI E TANTI RECORD

(a cura di Sandro Sandri, Rosa Marchi, Silvia Gottardo -  della Redazione Master) Gli “over35” veneti sono ritornati dai Campionati Italiani Master Indoor di Ancona con un invidiabile bottino: la formazione maschile della  Biotekna Marcon ha vinto il titolo di Campioni d’Italia nella classifica del Cds, è stato stabilito un record del mondo (Emma Maria Mazzenga sui 200 m. W85, vedi news dedicata), sono stati migliorati tre primati italiani di categoria, e sono stati conquistati 29 ori  (9 in più rispetto allo scorso anno), 27 argenti e 18 bronzi. Durante la manifestazione sono stati stabiliti altri tre record mondiali, ad opera dell’incredibile Antonio Nacca (Amatori Master Novara), classe 1923 (!). Il piemontese ha migliorato il primato M95  sugli 800 m. ( 5:42.52), sui  1500 m. (10:55.85) e sui  3.000 m (22:52.15).

I PRIMATI  FIRMATI… VENETO

Emma Maria Mazzenga (Expandia Atletica Insieme Verona), prima di stabilire il record del mondo sui 200 m. W85 (46.28), ha firmato la nuova prestazione italiana sui 60 m. SF85 scendendo finalmente sotto i 13 secondi (12.92 il suo tempo, migliorando il 13.20 da lei stessa stabilito il 9 febbraio scorso a Padova). Vedere passare gli ostacoli ad Aramis Diaz (Biotekna Marcon) è stato un vero spettacolo. Al suo debutto nella categoria SM45, e alla sua prima gara Master in assoluto, ha corso i 60 hs (altezza 99,1 cm.) in 8.07, polverizzando il precedente primato italiano di categoria (8.68, stabilito da Thomas Oberhover nel 2009) di 6 decimi! Peccato che Aramis non abbia ancora compiuto i 45 anni (li farà a novembre) altrimenti avrebbe firmato anche il record europeo (8.31 dell’inglese JoeAppiah). Appuntamento rinviato alla prossima stagione!  Aramis ha vinto anche i 60 metri piani, nel tempo di 7.18. Il terzo primato italiano l’ha siglato Roberto Bortoloni, sempre della Biotekna Marcon, nel salto triplo M80 con la misura di 7,88 m. che migliora il suo primato italiano di 8 centimetri, stabilito a Padova il 26 gennaio. Roberto si è aggiudicato anche il titolo italiano nel salto in lungo.

MEDAGLIE, MEDAGLIE, MEDAGLIE

E veniamo agli atleti veneti che hanno fatto incetta di titoli italiani. Su tutti Liviana Piccolo (SF70-Expandia Atletica Insieme Verona) e Alfredo Bonetti (SM60-Biotekna Marcon). Entrambi hanno fatto tripletta di medaglie d’oro sulle stesse gare individuali: 800, 1.500 e 3.000 metri. Liviana inoltre ha vinto il bronzo nella staffetta 4x1 giro SF60, insieme alle compagne di squadra Linda Tosini, Ines Sartori e la wonder-woman Emma Maria Mazzenga. Tre medaglie d’oro anche per Stefano Bellotto (SM50-Riviera del Brenta), vincitore dei 60 metri e 200 metri SM50, oltre che della staffetta 4x1 giro SM40 insieme ad Aligi Pasqualetto, Stefano Castellini e Cristian Marin.

ASTA… SEMPRE PIU’ IN ALTO

Anche questa volta il gruppo della Multisport& Fun, capitanata da Gianfranco Beda, non è passato inosservato. Il salto con l’asta, specialità che fino ad una decina di anni fa era praticata da pochissimi atleti master, sta sempre più prendendo piede, e questa squadra padovana ne è uno dei motori trainanti a dimostrazione che una gara tecnica come questa può essere praticata a tutte le età. Ad Ancona gli atleti della Multisport& Fun si sono aggiudicati un oro (SF45-Irene Bellamio 2,40 m.), 4 argenti (SF35-Marco Chiarello 4,30 m.; SM40-Andrea Paesotto 3,00m.; SM45-Alessandro Beda 3,70 m.; SM50-Gianfranco Beda 3,40 m.) e un bronzo (SM35-Tommaso Bosco 2,40 m.). Se consideriamo anche gli atleti veneti che si sono aggregati per gli allenamenti al Gruppo Asta Padova in quanto anch’essi sostenitori della Multisport& Fun: Francesco Rappo (Virtus Este 2,80 m.) oro tra gli SM65, Stefano Venier (GA Aristide Coin VE 3,40 m.) argento tra gli SM60, oltre al lombardoRenzo Gaspardi (Pol. Carugate 3,20 m.) bronzo tra gli SM50, il bottino sale ulteriormente. A questi va aggiunto inoltre Manfred Menz(SM35), portacolori del club altoatesino Athletic Club 96 Alperia, ma tecnico del settore giovanile della società. Menz, dopo aver saltato la misura di 4,60m., ha fatto impazzire il palaindoor di Ancona chiedendo di posizionare l’asticella a 6,17 m., per tentare “nientepopodimenoche” il record del mondo. Sotto la claque del pubblico presente Manfred è solo riuscito a sfiorare con i piedi l’asticella.

LE SOCIETA’

La Biotekna Marcon ha vinto il CdS master indoor battendo la concorrenza della Virtus Castenedolo e migliorando il secondo posto del 2018. E’ la prima volta che la società conquista la vetta delle classifiche master dopo un secondo posto outdoor e tre piazze d’onore indoor. La società veneta ha indubbiamente potuto far valere le prestazioni di Aramis Diaz (1003 punti nei 60 e addirittura 1154 nei 60 hs!), ma non solo: c’è stata una compattezza di squadra che non ha evidenziato passaggi a vuoto, dato che quasi tutti gli altri punteggi sono stati abbondantemente sopra gli 800 e anche ai 900 punti. Il prestigioso titolo è stato dalla dedicato dalla squadra al coordinatore tecnico del gruppo, Giancarlo Pasquali, trattenuto nella città lagunare in seguito ad un intervento chirurgico. Ventesimo posto (con 8 gare completate) per l’Atletica Riviera del Brenta, mentre lo scorso anno la squalifica della staffetta l’aveva estromessa dalla classifica finale. Un paio di gradini più sotto per la Virtus Este, sempre con 8 gare, assente nel 2018 dalla graduatoria conclusiva del CdS. Peccato invece per la formazione dell’Atletica Vicentina che non è inclusa nella classifica finale a squadre a causa del forzato ritiro della staffetta per infortunio di un frazionista. Al femminile, l’unica formazione veneta, la compagine dell’Expandia Insieme Verona, con il 13° posto ha migliorato la 16a piazza dello scorso anno, purtroppo scontando i ranghi ridotti della squadra e completando solo 6 gare, ma evidenziando una Emma Mazzenga in grande spolvero, come ampiamente riportato negli altri report dedicati a questa interessantissima edizione dei campionati master indoor.

VENETI SUL PODIO

A seguire l’elenco di tutti gli atleti veneti che si sono aggiudicati il titolo di campione italiano e che sono saliti sul podio.

I VENETI CAMPIONI ITALIANI.

>DONNE. SF40: Sonia Conceicao Lopes (BoscainiRunners VR) – 3000 m 10:34.02. SF40: Maria Carla Iaia (GS Tortellini Voltan Martellago) – Peso (kg 4): 10,68. SF45: Irene Bellamio (Multisport& Fun PD) - Asta: 2,40. SF70: Liviana Piccolo (Expandia Insieme VR) - 3000 m: 15:13.62. SF70: Liviana Piccolo (Expandia Insieme VR) - 1500 m: 7:13.91. SF70: Liviana Piccolo (Expandia Insieme VR) - 800 m: 3:39.33. SF85: Emma Maria Mazzenga (Expandia Insieme VR) - 60 m: 12.92 (MPI). SF85: Emma Maria Mazzenga (Expandia Insieme VR) - 200 m: 46.28 (RM W80).

>UOMINI. SM35: Filippo Biondi (Expandia Insieme Verona) – Pentathlon: 2.161 p. SM35: Matteo Penazzato (Atl. Riviera del Brenta) - 3000 m: 9:01.18. SM40: Atletica Riviera del Brenta - Staffetta 4 x 1 giro (Pasqualetto - Castellini - Marin - Bellotto): 1:39.36. SM45: Aramis Diaz (Biotekna Marcon VE) - 60 hs (cm 100): 8.07 (MPI). SM45: Aramis Diaz (Biotekna Marcon VE) - 60 m: 7.18. SM45: Biotekna Marcon VE - Staffetta 4 x 1 giro (Calderaro - Cicchetti - Rodriguez - Gangini):  1:39.32. SM50: Federico Rampazzo (Assindustria Sport PD) - Peso (kg 6): 14,32. SM50: Federico Criscuolo (Atl. Villorba) – Alto: 1,65. SM50: Stefano Bellotto (Atl. Riviera del Brenta) - 60 m: 7.39. SM50: Stefano Bellotto (Atl. Riviera del Brenta) - 200 m: 24.13. SM60: Alfredo Bonetti (Biotekna Marcon VE) - 3000 m: 10:09.25. SM60: Alfredo Bonetti (Biotekna Marcon VE) - 1500 m: 4:55.38. SM60: Alfredo Bonetti (Biotekna Marcon VE) - 800 m: 2:23.35. SM60: Andrea Meneghin (Atl. Riviera del Brenta) -  Peso (kg 5): 13,95. SM60: Virtus Este PD - Staffetta 4 x 1 giro (Soffiato - De Marzi - Rappo - Gallo): 1:55.04. SM65: Francesco Rappo (Virtus Este PD) - Asta: 2,80. SM65: Crescenzio Marchetti (Biotekna Marcon VE) - Triplo: 10,48. SM70: Piergiorgio Curtolo (Biotekna Marcon VE) - Peso (kg 4): 12,05. SM75: Filippo Zanardo (GS Tortellini Voltan Martellago) - 400 m: 1:15.69. SM80: Roberto Bortoloni (Biotekna Marcon VE) - Lungo: 3,28. SM80: Roberto Bortoloni (Biotekna Marcon VE) - Triplo: 7,88 (MPI).

MPI = Miglior Prestazione Italiana di Categoria RM= Record Mondiale di Categoria

I VENETI AL SECONDO E TERZO POSTO

>DONNE. SF40: Peso (kg 4): 3. Gabriela Dostalova (Virtus Este PD) 7,70 60 m: 2. Stefania Chizzali (Vittorio Atletica) 8.38; SF45: Lungo: 3. Katiuscia Marchetti (Assindustria Sport PD) 4,82; SF50: 400 m: 3. Ines Sartori (Expandia Insieme VR) 1:07.71. SF55: 1500 m: 3. Elsa Mardegan (Atl. San Biagio) 5:44.29; 800 m: 3. Elsa Mardegan (Atl. San Biagio) 2:51.05. SF60: Staffetta 4 x 1 giro: 3. Expandia Insieme VR (Mazzenga - Piccolo - Tosini - Sartori) 2:27.65.

>UOMINI. SM35: Peso (kg 7,257): 2. Fabio Vantaggiato (Expandia Insieme VR) 12,34; 3. Pietro Perbellini (Lib. Valpolicella Lupatotina) 11,20; 200 m: 2. Edoardo Calderaro (Biotekna Marcon VE) 22.85; 60 m: 3. Edoardo Calderaro (Biotekna Marcon VE) 7.22; Asta: 2. Marco Chiarello (Multisport& Fun PD) 4,30; 3. Tommaso Bosco (Multisport& Fun PD) 2,60; 800 m: 3. Michele Rizzi (USMA Caselle ASD PD) 2:06.20. SM40: Lungo: 2. Tiziano Zamprogno (Biotekna Marcon VE) 6,18; 60 m: 2. Emanuele Brunelli (Atl. Adige VR) 7.45; Asta: 2. Andrea Paesotto (Multisport& Fun PD) 3,00; 200 m: 2. Andrea Favarin (Atl. Riviera del Brenta) 24.68. SM45: 3000 m: 2. Riccardo Lerda (Expandia Insieme Verona) 9:19.52; 1500 m: 2. Riccardo Lerda (Expandia Insieme Verona) 4:12.33; 800 m: 2. Riccardo Lerda (Expandia Insieme Verona) 2:03.47;60 hs (cm 100): 2. Cristian Marin (Atl. Riviera del Brenta) 8.93; Asta: 2. Beda Alessandro (Multisport& Fun PD) 3,70. SM50: Asta: 2. Beda Gianfranco (Multisport& Fun PD) 3,40. SM55: 60 hs (cm 91): 2. Maurizio Ceola (Atl. Vicentina) 10.25; 800 m: 3. Ernesto Pison (Atl. Vicentina) 2:17.53; Lungo: 3. Luigi Vanzo (Atl. Vicentina) 4,81. M60: Pentathlon: 2. Stefano Venier (GA Aristide Coin VE) 3781 p.; 3000 m: 2. Giorgio Centofante (Atl. Riviera del Brenta) 10:10.36; Lungo: 2. Renato Gallo (Virtus Este PD) 4,88; Triplo: 2. Renato Gallo (Virtus Este PD) 10,00; 60 hs (cm 84): 2. Stefano Venier (GA Aristide Coin VE) 9.74; Asta: 2. Stefano Venier (GA Aristide Coin VE) 3,40; 1500 m: 3. Giorgio Centofante (Atl. Riviera del Brenta) 4:58.79; 800 m: 3. Vincenzo Andreoli (Biotekna Marcon VE) 2:27.89. SM65: Peso (kg 5): 2. Luciano Capraro (Biotekna Marcon VE) 11,49; 800 m: 2. Giovanni Finielli (GS Tortellini Voltan Martellago) 2:31.10; 400 m: 3. Dante Passuello (Pol. Vodo di Cadore) 1:07.80;  1500 m: 3. Giovanni Finielli (GS Tortellini Voltan Martellago) 5:11.60. SM70: Alto: 2. Piergiorgio Curtolo (Biotekna Marcon VE) 1,33; 3000 m: 2. Salvatore Puglisi (GS Tortellini Voltan Martellago) 12:01.10; 1500 m: 3. Salvatore Puglisi (GS Tortellini Voltan) 5:37.80. SM75: 60 m: 2. Filippo Zanardo (GS Tortellini Voltan Martellago) 9.50; 200 m: 2. Filippo Zanardo (GS Tortellini Voltan Martellago) 32.11; Marcia 3000 m: 3. Amatore Michieletto (Brema Running Team Martellago) 21:31.73.

CLASSIFICA CAMPIONATI DI SOCIETA’ UOMINI 1)Biotekna Marcon VE 10.905 p. (12 gare)

2) Virtus Castenedolo BS 10.633  p.  (12 gare)

3) La Fratellanza 1877 MO 9.944 p. (12 gare)

....

20) Atletica Riviera del Brenta 7.201 p. (8 gare)

22) Virtus Este PD 5.643 p. (8 gare)

DONNE

1) Liberatletica RM 10.438 p. (12 gare)

2) RomatleticaFootworks  10.342 p. (12 gare)

3) Virtus Castenedolo BS 10.007  p.  (12 gare)

...

13)  Expandia Insieme Verona  5.559 p. (6 gare)

TUTTI I RISULTATI

Per segnalazioni scrivi a: marchi@fidalveneto.it.

Per altre notizie, vai nella sezione Area Master.

Nelle foto: la Biotekna Marcon campione d’Italia (foto Gp); Roberto Bortoloni con le due medaglie (foto Filippo Biondi); il gruppo di astisti della Multisport&Fun (foto archivio Multisport& Fun); Aramis Diaz; la staffetta 4x100 dell’Expandia Atletica Insieme Verona con, da sinistra, Linda Tosini, Ines Sartori, Liviana Piccolo ed Emma Maria Mazzenga  (foto Ivan Signori).

 

Check Also

ARRESTO CARDIACO, A TREVISO ATLETA SALVATO DAL DEFIBRILLATORE

Qualcuno lo definisce eroe. Lui preferisce dire che quello, in fondo, è il suo lavoro. …