13 Novembre 2019, 5:15

TROFEO DELLE REGIONI MASTER: IL VENETO VINCE LE CLASSIFICHE UOMINI E COMBINATA!

(a cura della Redazione Master) Finalmente il Veneto ce l’ha fatta con la rappresentativa “over 35”  a salire sul gradino più alto del podio al Trofeo delle Regioni Master. Sabato scorso, a San Biagio di Callalta, sotto la magistrale e apprezzatissima organizzazione dell’Atletica San Biagio, la nostra rappresentativa ha vinto la Classifica Maschile, è giunta quarta nella Classifica Femminile e si è aggiudicata il prestigioso Trofeo nella Classifica Combinata che somma le due classifiche.
La formazione veneta, selezionata da Luigi Vanzo sotto la supervisione di Andrea Meneghin, responsabile regionale del settore tecnico, ha visto convocati 47 atleti dai 36 ai 71 anni provenienti da una ventina di diverse società venete.

Grande la soddisfazione da parte dei consiglieri regionali presenti (Rosa Marchi, Giulio Pavei e Mariano Tagliapietra, della Commissione Master) e di tutto il Comitato Regionale Veneto.
Il presidente Christian Zovico ha voluto esprimere un particolare ringraziamento a Rosa Marchi: "Tutti noi le siamo grati – ha dichiarato – per aver realizzato una cosa di così straordinario valore che ci permette oltre tutto di unire questo risultato di eccellenza a quello che il Veneto ha quasi sempre ottenuto con le sue rappresentative. La rappresentativa master l’ha fatta comparire lei, che se ne è fatta promotrice fin dalla campagna elettorale, e noi la abbiamo seguita in questo percorso. E adesso onore al merito! "

In pista erano presenti 13 rappresentative regionali: Alto Adige, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto, che hanno sfilato in un clima di festa prima dell’inizio delle gare.

Tre i primati italiani di categoria registrati: il friulano Daniele Caporale (Udinese Malignani) che ha migliorato la m.p.i. (miglior prestazione italiana) di salto con l’asta per la categoria SM50 per ben due volte, portandola a 4,05 e poi a 4,10 (prec. Hubert Hindra – Bastia Umbra 2011), mentre la valdostana Luigia Belletti (Sandro Calvesi) ha stabilito con la misura di 80 centimetri la m.p.i. di salto in alto SF85, prima atleta italiana “over 85” a cimentarsi in questa specialità.

Non solo agonismo ma anche spirito conviviale e di amicizia. Ha avuto un grande successo il “Buffet delle Regioni”, uno spazio appositamente predisposto per la condivisione dei contributi eno-gastronomici degli atleti provenienti dalle varie regioni.

LA FORMAZIONE FEMMINILE
Come da pronostico le due “stelle” della formazione femminile sono state Barbara Lah (SF45-Atletica Vicentina) nel salto triplo e l’atleta di casa Lina Costenaro (SF55-San Biagio TV) nel salto in alto con 1,39; entrambe sono salite sul gradino più alto del podio. La primatista mondiale SF45 di salto triplo (12.30 stabilito due mesi fa proprio a San Biagio di Callalta) ha saltato 11.85 mentre la primatista italiani SF55 di salto in alto (con 1.42) ha saltato 1.39.
Sul podio anche l’inossidabile Liviana Piccolo (SF70-Expandia Insieme Verona), al terzo posto sui 3.000 metri con 14:56.20.
Il quartetto della 4x100 purtroppo ha pagato l’infortunio di Monica De Col sui 200 ad ostacoli, che è stata sostituita in ultima frazione da Cristina Sattin. Il quartetto SF50, composto da Gioia Bellucco, Linda Tosini, Ines Sartori e, appunto, Cristina Sattin ha comunque sfiorato la vittoria, giungendo seconda in 55”72 a soli 4 centesimi dalle vincitrici della rappresentativa lombarda (55”68). Peccato non abbiano avuto la possibilità di correre nella stessa serie, sarebbe stato una gara molto più appassionante.
Ed infine citiamo la 4x400 SF45 composta da Ines Sartori, Paola Pascon, Linda Tosini e Sabina Boldrin, che ha corso in solitaria una entusiasmante staffetta nel tempo di 4:21.48, che stabilisce la nuova m.p.i. di categoria per rappresentative regionali (prec. 4.22.75 – Lombardia 2017).

LA FORMAZIONE MASCHILE
Anche quest’anno la formazione maschile si è presentata molto compatta, collezionando i 12 piazzamenti richiesti tutti tra il primo e il sesto posto nella classifica comparata delle singole gare, stilata in base al punteggio assegnato per età/prestazione. La vittoria, con 35 punti, è stata netta, con la Lombardia distanziata di 12 punti, a quota 47.  Anche se l’infortunio di Stefano Venier sui 200 ad ostacoli, atleta che avrebbe dovuto cimentarsi anche nel salto con l’asta, non lasciava presagire un risultato così eclatante.  Sono state ben 4 le vittorie individuali. Il “mattatore” è stato Andrea Meneghin (SM60-Riviera del Brenta VE) che ha vinto la gara del martello con 45.21 ed è giunto secondo nel getto del peso con 12.72. Al primo posto anche Alfredo Bonetti (SM60-Biotekna Marcon) sui 3.000 metri 10:17.28 e Cristian Marin (SM45-Riviera del Brenta) sui 200 hs con 28.31, gara dove si sarebbe potuto registrare un altro primato master ad opera del toscano Renzo Romano (SM50) purtroppo squalificato per irregolarità nel passaggio degli ostacoli.
Ha scaldato gli animi la nostra staffetta del miglio, per il terzo anno sul gradino più alto del podio. La 4x400 SM55 composta da Luigi Vanzo, Luigi Cicchetti, Valter Brisotto e Giampaolo Cescon ha corso in 3:53.54. Per la cronaca il trevigiano Cescon è l’unico ad aver fatto parte anche dei quartetti dei due anni precedenti.
Ottimo risultato anche per la 4x100 SM55 formata da Luigi Vanzo, Francesco Basso, Massimo Belotti e Giampaolo Cescon, al secondo posto con il tempo di 48.07, a soli 8 centesimi dalla m.p.i. di categoria per formazioni regionali (47.99 - Lombardia 2017).
Sul  podio anche Roberto Piaser (SM70-San Biagio TV), terzo classificato sui 3.000 metri di marcia con 17:59.71 e Luciano Capraro (SM65-Biotekna Marcon VE) con la misura di 10.90.

CLASSIFICHE
Le prime sei regioni classificate
DONNE
1) Toscana 46,5 p.
2) Emilia Romagna 52 p.
3) Lombardia 62 p.
4) Veneto 64 p.
5) Lazio 68 p.
5) Piemonte 78 p.

 UOMINI
1) Veneto 35 p.
2) Lombardia 47 p.
3) Marche 85 p. (2 vittorie)
4) Friuli Venezia Giulia 85 p.
5) Alto Adige 86 p.
6) Emilia Romagna 93,5 p.

CLASSIFICA COMBINATA (DONNE+UOMINI)
1) Veneto 99 p.
2) Lombardia 109 p.
3) Toscana 144,5

RISULTATI
DONNE
200: 5) Gioia Bellucco (SF55-Expadia Insieme Verona) 30.96 (0.9), 13) Cristina Sattin (SF50- Dolomiti BL) 31.22 (-0.9), (FC) Lorena Saran (SF50-Atl. Ponzano TV) 32.06 (-1.5).
800: 4) Sabrina Boldrin (SF40-Atl. Silca Conegliano TV) 2:18.85, 21) Sara Gatto (SF40-Atletica Vicentina) 2:46.30.
3.000: 3) Liviana Piccolo (SF70- Expadia  Insieme Verona) 14:56.20, 14) Maria Cristina Dal Santo (SF60- Malo) 13:47.55.
200 hs: 7) Elena Donatoni (SF45- Expadia  Insieme Verona) 37.65 (-1.1).
Marcia 3.000: 9) Eddi Tiozzo (SF55-Ailatan VE) 19:32.07, 12) Barbara Boniolo (SF45- Expadia  Insieme Verona) 19:41:07.
Triplo: 1) Barbara Lah (SF45- Vicentina) 11.85 (-0.4).
Alto: 1) Lina Costenaro (SF55- San Biagio TV) 1.39, 10) Amalia Fronda (SF55- A.S.D. Team KM Sport VR) 1.15.
Peso: 13) Maria Carla Iaia (SF40-Tortellini Voltan Martellago VE) 10.84, 15) Francesca Maurizio (SF55-Expadia Insieme Verona) 7.34.
Dico: 7) Laura Vanzin (SF40-Vittorio Atletica TV) 29.72. 16) Barbara Da Ros (SF45- Atleticadore  Giocallena BL) 23.03.
4×100 (SF50): 2) Gioia Bellucco (SF55-Expandia Insieme Verona), Linda Tosini (SF45- Expandia Insieme Verona), Ines Sartori (SF50- Expandia Insieme Verona), Cristina Sattin (SF50- Dolomiti BL) 55.72.
4×400 (SF45): 3) Ines Sartori (SF50- Expandia Insieme Verona), Paola Pascon (SF50-San Biagio TV), Linda Tosini (SF45- Expandia Insieme Verona), Sabrina Boldrin (SF40-Atl. Silca Conegliano TV) 4:21.63 (m.p.i. rappresentative regionali)

UOMINI
200: 8) Edoardo Calderaro (SM35-Biotekna Marcon VE) 22.40 (+1.1), 10) Luigi Cicchetti (SM45- Biotekna Marcon VE) 24.45 (-1.1), (FC) Fulvio Scattolin (SM45-Tortellini Voltan Martellago VE) 26.90 (-3.5).
800: 6) Daniele Pedrini (SM60- Expandia Insieme Verona) 2:22.45, 8) Enrico Pento (SM50- Vicentina) 2:12.24.
3.000:  1) Alfredo Bonetti (SM60-Biotekna Marcon VE) 10:17.28, 7) Virginio Trentin (SM65-San Biagio TV) 11:18.77.
Marcia 3.000: 3) Roberto Piaser (SM70-San Biagio TV) 17:59.71, 8) Enrico Olivo (SM60- Expandia Insieme Verona) 16:53.95.
200 hs: 1) Cristian Marin (SM45-Riviera del Brenta) 28.31 (-0.5).
Lungo: 6) Renato Gallo (SM60-Virtus Este PD) 4.83 (-0.1), 14. Luigi Vanzo (SM55-Vicentina) 4.95 (-0.6).
Asta: 4) Francesco Rappo (SM65-Virtus Este PD) 2,80.
Martello: 1) Andrea Meneghin (SM60-Riviera del Brenta VE) 45.21, 5) Marco Quintarelli (SM45-Ana Feltre BL) 43.74.
Peso: 2) Andrea Meneghin (SM60-Riviera del Brenta VE) 12.72, 3) Luciano Capraro (SM65-Biotekna Marcon VE) 10.90.
4×100 (SM55): 2) Luigi Vanzo (SM55-Vicentina), Francesco Basso (SM55-Galliera Veneta) - Massimo Belotti (SM50-Vicentina), Giampaolo Cescon (SM55-Ponzano TV) 48.07.
4×400 (SM55): 1) Luigi Vanzo (SM55-Vicentina), Luigi Cicchetti (SM45- Biotekna Marcon VE), Valter Brisotto (SM60- Biotekna Marcon VE), Giampaolo Cescon (SM55-Ponzano TV) 3:53.54.

TUTTI I RISULTATI

FOTO GALLERY by Eduard Ardelean (oltre 1.300 scatti).

NEWS FIDAL Nazionale

Per altre notizie, vai nella sezione Notizie Master di questo sito.

Nelle foto: la premiazione della Classifica Combinata, Barbara Lah in pedana, Cristian Marin sugli ostacoli, il podio di Andrea Meneghin nel martello,  il podio della 4x400 uomini, la 4x400 donne da primato (Foto Eduard Ardelean per Fidalveneto) –  Rosa Marchi con Liviana Piccolo al Buffet delle Regioni (Foto Rosario Petrungaro).

Check Also

PREMIO MONDONICO PER TECNICI SPORTIVI IMPEGNATI NEL SOCIALE  

Nell’ambito dell’accordo di programma con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, realizzato da …