14 Luglio 2020, 7:39

TROFEO ZANON, LA STAGIONE IN PISTA RIPARTE NEL SEGNO DEI GIOVANI

Lazzaretto_Kevin

La stagione veneta su pista, dopo il prologo del memorial Dilli, riparte alla grande dal Trofeo Zanon. La 28^ edizione del classico meeting nazionale di Rossano Veneto, aperta anche al settore assoluto, è nel segno dei giovani. Brillano, soprattutto, i cadetti Greta Brugnolo e Luca Mondini. La veneziana dell’Atletica Riviera del Brenta, primatista nazionale di pentathlon, scende a 45”18 nei 300 ostacoli, migliorando il record personale di 69 centesimi. Nuovo primato anche per il mantovano Luca Mondini (Atl. I Gonzaga 2011) che aggiunge 5 centimetri al record nel lungo (6.60, +0.7). Kristian Lazzaretto (Asi Atl. Breganze; foto) si segnala nel giavellotto (55.12). Luna Giovanetti (Atl. Trento) avvicina la barriera dei 3 minuti nei 1000 metri (3’00”37). Tra gli allievi, conferma su livelli d’eccellenza per Diletta Fortuna (Atl. Vicentina) nel disco (47.14). Ma l’atletica berica applaude soprattutto Michele Bertoldo, in progresso sul primato stagionale nei 400 ostacoli (54”84). Il Trofeo Zanon si è confermato tra gli appuntamenti più interessanti e qualificati dell’annata su pista. Applausi anche alla società di casa, l’Associazione Atletica Nevi, il cui impegno organizzativo è stato fortunatamente risparmiato dal maltempo. Dopo il diluvio del memorial Dilli, ci voleva.

RISULTATI    

Check Also

S. BIAGIO, GUGLIELMI-VISENTIN A 200 – MESTRE, CHE GIAVELLOTTO PER LA CADETTA RAIMONDI

I giovani velocisti raccolgono applausi nel 1° meeting di San Biagio che oggi, nel ricordo …