3 Marzo 2024, 22:37

ALLIEVI, WEEKEND TRICOLORE AD ANCONA

Sempre scoppiettanti, i Campionati Italiani Allievi. Sempre ricchi di sorprese, novità, talenti già emersi e outsider da scoprire. Sarà così anche nel weekend dell’11 e 12 febbraio al Palaindoor di Ancona per l’edizione 2023. Con tre nuovi detentori delle migliori prestazioni italiane U18 indoor: Alice Pagliarini (60), Sofia Pizzato (60hs) e Manuel Zanini (1500).

SPRINT – Un affare di famiglia, almeno in base ai riscontri stagionali: Alice Pagliarini e Francesco Pagliarini, sorella e fratello, entrambi velocisti dell’Atletica Fano Techfem, comandano le graduatorie dei 60 metri al femminile e dei 60-200 al maschile. Alice ha stupito con il 7”38 del Memorial Giovannini, ben sei centesimi meglio del limite fissato lo scorso anno da Ludovica Galuppi con 7”44: per rendere meglio l’idea, non è lontano nemmeno il record italiano della categoria superiore (under 20) che appartiene a Vincenza Calì con 7”35. Il fratello Francesco svetta invece con il 6”93 della distanza più breve e il 22”08 nel giro di pista indoor. La missione “triplete” inizia dai 60 nei quali Alice Pagliarini, già d’oro all’Eyof l’anno scorso nei 100 e nella staffetta, e argento agli Europei U18 con il quartetto, incontra Sofia Regazzi (Bracco Atletica) cresciuta fino a 7”58, Rebecca Rinaldi (Atl. Brugnera Friulintagli), Laura Stella Varesi (Studentesca Milardi Rieti). Per Francesco Pagliarini due rivali sub-7 secondi: Matteo Bertoni (Atl. Gavirate) e Daniel Ohua (Cus Bergamo). E nei 200 la concorrenza di Ohua, Valentino D’Andreta (Atl. Riviera del Brenta), Alessandro Trotto (Pontevecchio Bologna). Quattrocento metri con la verve di Valentina Vaccari (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), figlia del primatista italiano indoor della 4×400 Marco Vaccari: terza alltime, due secondi meglio di tutte le altre in questa prima fase dell’anno, in virtù del 55”16 di Padova. La più vicina è Jacqueline Akakpovi (Elite Giovani Atleti). Più equilibrio al maschile con Francesco De Santis (Studentesca Milardi Rieti), Simone Giliberto (Siracusatletica), Mirco Fragola (Team Atletico Mercurio Novara).

MEZZOFONDO – Nel vivace periodo del mezzofondo azzurro c’è qualcosa che ribolle dalle categorie giovanili. Ci sono i 1500 metri tra le gare più attese dell’evento tricolore. Al maschile Manuel Zanini (Atl. Gavirate) ha ritoccato con 3’55”81 la migliore prestazione italiana U18 che apparteneva a Simone Barontini e va alla ricerca del titolo italiano nel duello con Latena Cervone (Uisp Atletica Siena). Al femminile, sempre nei 1500, la sfida è fra quattro promettenti interpreti della specialità come Sofia Sidenius (Bracco Atletica), Ginevra Di Mugno (Acsi Italia) e le 2007 Elena Irbetti (Atl. Spezia Duferco) e Viola Paoletti (Atl. Firenze Marathon), vincitrice al Festival olimpico della gioventù europea. All’Eyof di Banska Bystrica 2022 è stato medaglia d’oro anche Cervone che ad Ancona oltre ai 1500 si presenta anche sugli 800, in questo caso da leader stagionale, in forza dell’1’53”36 a un secondo e mezzo dalla MPI di Andrea Romani (1’51”81): Jacopo Risi (Osa Saronno) e Leonardo Trevisan (Cus Parma) i rivali più insidiosi. Ottocento al femminile con il possibile testa a testa tra Irbetti e Anna Toppano (Studentesca Milardi Rieti).

OSTACOLI – Bronzo agli Europei U18 di Gerusalemme nello scorso luglio, veloce come nessuna tra gli ostacoli della categoria allieve (76 centimetri) al coperto: Sofia Pizzato (Lagarina Crus Team) si è presa la MPI dei 60hs a ritmo di 8”26 superando Desola Oki ma anche Besana e Iapichino nelle liste alltime. Ampio il gap con tutte le altre: puntano al podio Elisa Valensin (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), Alice Zanon (Aristide Coin Venezia), Giorgia Zambon (La Piave 2000). Tra gli uomini è robustissimo il miglioramento di Matteo Togni (Bergamo Stars), passato dall’8”18 dell’anno scorso al 7”76 di gennaio: mancano soltanto cinque centesimi alla migliore prestazione italiana U18 di Lorenzo Simonelli (7”71). Anche qui c’è ‘luce’ rispetto agli altri concorrenti, tra cui Michele Arrigoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter).

SALTI – L’effetto-asta dello scorso weekend di Ancona (5.52 Oliveri, 5.51 Bertelli) può contagiare anche Mattia Beda (Corpolibero Athletics Team) salito a 5.00 a soli dieci centimetri dal limite nazionale di categoria di Ivan De Angelis (5.10 nel 2018). Inseguono Riccardo Befani (2S Atl. Spoleto) e Leonardo Bigotto (Trevisatletica). Doppio impegno per Aldo Rocchi (Atl. Futura Roma), l’allievo di riferimento nel triplo e nel lungo: se nella sua specialità principale (14.98 indoor nel 2022) non ha ancora saltato quest’anno, e al Palaindoor troverà Francesco Crotti (Cus Pro Patria Milano) e Matteo Zattra (Atl. Vicentina), nel lungo è il leader stagionale con margine ridotto su Nicholas Gavagni (Alga Atl. Arezzo) e Rocco Martinelli (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Alto per avvicinarsi ai due metri con Adolfo Colasanto (Foggia Atl. Leggera) e Pietro Mignone (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Tra le donne, interessante il confronto tra le tripliste Erika Saraceni (Bracco Atletica) e Raffaella Tsimi Atana (Studentesca Milardi Rieti). Possibili protagoniste Elena Pezzali (Interflumina È più pomì) e Valentina Praticò (Fiamme Gialle Simoni) nell’asta, Elisa Valenti (Atl. Siracusa) e Mah Seye (Francesco Francia) nel lungo; Nurah Fadika (Assindustria Sport), Giulia Lodi (Cremona Sportiva Atl. Arvedi), Lucia Mazzer (Atl. Silca Conegliano) nell’alto.

PESO – Sulla pedana del peso Anita Nalesso (Trevisatletica; foto Atleticamente/Fidal Veneto) affronta il suo primo campionato da allieva dopo i successi da cadetta: incontra l’altra 2007 Elisa Dozio (Virtus Calco). Mattia Pasquetti (Libertas Città di Castello) e Bryant Emovon (Team Atletico Mercurio Novara) i più quotati al maschile.

MARCIA – È uno dei medagliati della scorsa stagione agli Europei U18 di Gerusalemme: l’argento continentale Giuseppe Disabato (Amatori Atl. Acquaviva), recente vincitore della 10 km di Milazzo, trova sulla propria strada Matteo Arisi (Cus Parma) nei 5000 di marcia su pista, non il campione uscente Omar Moretti (Libertas Unicusano Livorno) costretto alla rinuncia. Al femminile si gareggia sulla distanza dei 3000: in prima fila Serena Di Fabio (Polisport. Tethys Chieti) ed Elisa Marini (Cus Macerata).

DIRETTA STREAMING – Le due giornate di gara dei Campionati Italiani Allievi (11-12 febbraio) saranno trasmesse in diretta streaming su www.atletica.tv.

ISCRITTIPROGRAMMA ORARIO E INFO UTILI

CHIUDI
CHIUDI