25 Maggio 2022, 3:14

CAORLE CORRE CON LA FEDERAZIONE: FIRMATO UN PROTOCOLLO D’INTESA

Questa mattina, nella sala Hemingway del Municipio di Caorle (Venezia), il sindaco Marco Sarto e il presidente della Fidal Stefano Mei hanno sottoscritto un protocollo d’intesa di durata triennale (2022-2024) che sancisce la stretta collaborazione tra la località balneare e la Federazione. Il protocollo prevede che la Città di Caorle, dotata di importanti e prestigiosi impianti sportivi, ospiti nei prossimi tre anni manifestazioni sportive di atletica leggera su pista di rilevanza nazionale, tra quelle considerate “top” dalla Fidal.

Per la precisione, Caorle ospiterà almeno una manifestazione di rilevanza nazionale all’anno fino al 2024 compreso. Il protocollo prevede inoltre la localizzazione a Caorle di almeno un campionato regionale su pista delle categorie Assolute o Promozionali e di almeno una manifestazione provinciale su pista all’anno. Caorle, inoltre, ha dato disponibilità ad ospitare manifestazioni internazionali, nazionali, interregionali e regionali, qualora se ne presentasse l'opportunità, in condivisione con la Federazione. Già in calendario allo stadio Chiggiato, per l’1 e il 2 ottobre 2022, i campionati italiani individuali e per regioni cadetti.

Alla cerimonia di sottoscrizione del protocollo d’intesa, che conferma ancora una volta il ruolo di Caorle quale “Città dello Sport”, hanno partecipato anche Francesco Uguagliati, presidente del Comitato Regionale della Fidal e Gilberto Sartorato, presidente del Comitato Provinciale Fidal di Venezia. Presenti inoltre Manuela Levorato, ex velocista azzurra, oggi vicepresidente del Comitato regionale, e Vito Vittorio, vicepresidente vicario del Comitato regionale.

Marco Sarto (sindaco di Caorle): “L'esperienza di Caorle Città dello Sport è nata circa quarant’anni fa con il Meeting Internazionale di Atletica e si consolida oggi con la sottoscrizione di questo protocollo che rafforza la stretta collaborazione e sinergia con la Federazione Italiana di Atletica Leggera. Per la nostra Città è un vero onore poter ospitare nei prossimi anni manifestazioni sportive di assoluto prestigio in ambito nazionale: Caorle, come sempre, sarà pronta ad accogliere atleti, tecnici, giudici, accompagnatori grazie ad eccellenti impianti sportivi, come il nostro stadio Chiggiato, e grazie alle sue strutture ricettive. Non va dimenticata l’importanza della nostra offerta sportiva in ambito promozionale e turistico: l’organizzazione a Caorle di eventi di rilievo nazionale e locale ci farà conoscere ulteriormente come meta turistica, ma anche come destinazione per la preparazione sportiva di società sportive”.

Stefano Mei (presidente FIDAL): “Sono personalmente legato a Caorle perché proprio qui ottenni la qualificazione per le Olimpiadi di Los Angeles. In questi due ultimi anni l’atletica è tornata agli onori della cronaca: dapprima, durante l’emergenza Covid, si è recuperata la valenza sociale del nostro sport e poi lo scorso anno grazie ai grandi risultati alle Olimpiadi di Tokyo dei nostri atleti che ci hanno regalato il primato di Federazione italiana sportiva più vincente in un’unica edizione dei giochi olimpici con ben cinque ori. Molte amministrazioni in questo periodo ci hanno chiesto di collaborare per ospitare manifestazioni, ma Caorle gode di una posizione privilegiata perché è stata la prima ad attivarsi, grazie anche alla positiva sinergia che si è creata con i nostri comitati regionale e provinciale, e vista l’assoluta qualità delle sue strutture sportive. Questo è un progetto ambizioso che potrà portare a Caorle manifestazioni prestigiose e vincenti che andremo a definire con l’Amministrazione Comunale. Auspico che questa collaborazione possa proseguire anche oltre la scadenza del protocollo che oggi abbiamo sottoscritto”.

Francesco Uguagliati (presidente FIDAL Veneto): “Caorle rappresenta da sempre un punto di riferimento fondamentale per l’atletica veneta. È tradizionalmente sede di importanti manifestazioni, dai meeting internazionali di qualche stagione fa sino alla Finale Oro dei Campionati italiani assoluti di società del 2021. È inoltre destinazione privilegiata per le attività tecniche non solo regionali, ma dell’intero Triveneto e, in passato, anche per quelle delle nostre Nazionali. L’auspicio è che questo accordo tra la FIDAL e l’Amministrazione Comunale rappresenti un viatico per ritornare ad una nuova e più fattiva presenza dei nostri atleti in città: a Caorle troverà ospitalità l’atletica dei giovani e delle loro famiglie, come accadrà con i Campionati italiani cadetti del prossimo ottobre, ma anche l’atletica di alto livello. L’auspicio è che si faccia un ulteriore passo in avanti e che Caorle sia non soltanto un punto di riferimento per le manifestazioni ospitate in città, ma anche un polo culturale per le attività formative dell’atletica italiana”.

Gilberto Sartorato (presidente FIDAL provinciale Venezia): “Caorle conferma la sua centralità nel panorama dell’atletica italiana. Il Comitato Provinciale di Venezia si prepara ad affrontare una sfida importante: l’organizzazione della 49esima edizione dei Campionati italiani cadetti, in programma l’1 e il 2 ottobre allo stadio Chiggiato. L’amministrazione comunale di Caorle ha accettato questa proposta nella consapevolezza che l’attività sportiva sia un formidabile veicolo educativo per il mondo giovanile. Lo stadio Chiggiato diventerà così cornice di un evento straordinario e per questo ringrazio la FIDAL nazionale e regionale. Oltre alla struttura del Comitato provinciale, coinvolgeremo nell’organizzazione dei campionati italiani le società del territorio. Faremo un grande gioco di squadra. Non ho dubbi che l’evento sarà uno straordinario successo”.

Check Also

“LA CORSA, LE MIE ALI”: LA BIOGRAFIA DI MANUELA LEVORATO

Da 21 anni è la donna più veloce d’Italia. Quasi ottomila giorni sono trascorsi da …