14 Luglio 2020, 8:24

MASTER, RICONOSCIMENTI DI FINE ANNO PER BOUDALIA E LAH  

La stagione si conclude con un meritato riconoscimento per due master veneti. L’EMA, la Federazione dei master europei, ha proclamato gli Atleti dell’anno, attribuendo il titolo di miglior atleta del 2019 per le lunghe distanze a Said Boudalia. Il 51enne bellunese, che è anche consigliere regionale della Fidal, chiude così in bellezza una stagione che l’ha visto conquistare due ori (5000 metri in pista e 10 chilometri su strada), nella categoria M50, ai campionati europei master disputati in settembre sul litorale veneziano. Due gli italiani incoronati dall’Ema tra gli atleti dell’anno. Oltre a Boudalia, la Federazione europea ha proclamato miglior lanciatore Carmelo Rado, leader nella categoria M85. Rado ha radici venete, essendo nato a Oderzo, anche se la sua carriera, iniziata in età giovanile e approdata alla finale del disco all’Olimpiade di Roma ’60, si è sviluppata lontano dalla Marca.

Barbara Lah (Atl. Vicentina) è stata invece proclamata “Atleta master dell’anno 2019” dalla FIDAL. La triplista goriziana d’adozione vicentina è risultata la più votata, tra le donne, nel sondaggio indetto dalla Federazione tra pubblico social e panel di 75 esperti (giornalisti, consiglio federale, direzione tecnica). Dopo una carriera di primo piano (due volta finalista iridata e azzurra nel 1996 all’Olimpiade di Atlanta), Barbara Lah ha debuttato quest’anno nel movimento master con il record mondiale W45 (12.30 nel mese di maggio) e ha poi dominato il triplo agli Europei master di Caorle. La classifica del sondaggio ha anche collocato al terzo posto femminile la padovana Emma Mazzenga (Expandia Atletica Insieme Verona), doppio oro W85 agli Europei (100 e 200) e oro W85 ai Mondiali indoor.

 

Check Also

S. BIAGIO, GUGLIELMI-VISENTIN A 200 – MESTRE, CHE GIAVELLOTTO PER LA CADETTA RAIMONDI

I giovani velocisti raccolgono applausi nel 1° meeting di San Biagio che oggi, nel ricordo …