6 Luglio 2020, 21:32

NUOVA STRUTTURA COPERTA PER L’ATLETICA A CASSOLA. ZOVICO: “UN’OPERA PREZIOSA”

Spicca il volo il progetto per l'atletica indoor a Cassola (Vicenza) e già nel 2021 gli atleti del Gruppo Sportivo Marconi e del territorio potranno trovare oltre 500 metri quadri di superficie coperta per la preparazione e per gli allenamenti di corsa, salto in lungo e triplo, salto in alto e con l'asta. Grazie ad un contributo regionale di 160 mila euro, il Comune cassolese potrà infatti realizzare in tempi abbastanza brevi un nuovo impianto tutto dedicato all'atletica leggera. La nuova struttura è stata presentata a Cassola con la presenza, tra gli altri, dell'assessore regionale allo Sport Cristiano Corazzari.

L'impianto coperto, con approvazioni Fidal e Coni, verrà realizzato con strutture prefabbricate in acciaio di nuova concezione, avrà un costo complessivo di 460 mila euro ed andrà a completare lo stadio di via Brigata Cadore, sviluppandosi sul lato sud della pista; al suo interno pista e pedane, avrà una lunghezza di una settantina di metri, con un allargamento a spazio palestra e attività nella parte finale a ovest.

La copertura si alzerà fino a raggiungere i sette metri. «L'opera permetterà agli atleti del territorio di allenarsi anche nella stagione invernale e in caso di maltempo – spiega l'assessore allo sport del Comune di Cassola Marta Orlando Favaro –. Ad oggi nel comprensorio bassanese e in tutta la Provincia non esiste una struttura di questo tipo e quanti praticano l'atletica leggera a livello agonistico devono spingersi sino a Padova per trovare piste coperte. Questo investimento vuole avere una ricaduta sugli atleti locali ma anche rendere il nostro comune un centro di riferimento per il movimento sportivo in regione».

Molto soddisfatto il GS Marconi, società locale di atletica che fa parte del consorzio AV: «Siamo particolarmente soddisfatti dell'impegno di Comune e Regione per il nuovo impianto, il cui progetto ci ha visto da diversi anni convinti promotori presso l'amministrazione. Questa struttura completerà lo stadio comunale per quanto riguarda l'atletica – ha spiegato il presidente del Gruppo, Claudio Strati - e ci permetterà di unificare le attività sia per i ragazzi più piccoli, sia per gli atleti grandi e di eccellenza, senza più dividerci nelle varie palestre. Ritengo inoltre che la struttura sarà utile anche alla vicina scuola Marconi, a cui siamo storicamente legati, visto che l'approccio  all'atletica a livello scolastico è importante come base per qualsiasi altra disciplina. Ritengo che questo progetto possa anche diventare pilota per le piste di atletica che sovente non hanno strutture coperte adeguate e sono spesso "dimenticate" e non ben manutenute. Qui a Cassola l'amministrazione ha capito l'importanza del nostro lavoro, e sta anche sostituendo impianti obsoleti di lanci e salto allo stadio».

«La nostra Amministrazione, su sollecitazione del Gruppo Sportivo Marconi, ragiona da diversi anni sull'operazione e abbiamo già redatto un progetto definitivo – ha detto il sindaco Aldo Maroso -. Sino ad oggi, tuttavia, a frenare la realizzazione dell'opera erano proprio i costi. La spesa preventivata non potrebbe infatti essere interamente sostenuta dalla Municipalità. Ora il finanziamento regionale, ottenuto grazie alla partecipazione ad un apposito bando, ci consentirà di andare avanti con l'iter e abbiamo già chiesto all'ing. Paolo Zilio, che ha redatto il progetto definitivo, di procedere con l'esecutivo. Nel frattempo, per coprire la parte restante dei costi stipuleremo un mutuo a tasso zero con il Credito Sportivo. In questo momento di emergenza, questa operazione può non sembrare una priorità, ma vogliamo invece dare un segnale forte: noi continuiamo a pensare al futuro, non solo al presente, specialmente ai ragazzi e ai più giovani che sono stati dimenticati in questo periodo di chiusura di tutto, scuole e palestre».

Una volta avviato il cantiere, per il completamento dell'impianto, saranno necessari quattro mesi. Ciò significa che l'opera sarà pronta entro il 2021. «Questa iniziativa ha il pieno sostegno della Regione del Veneto – ha osservato l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari, che ha voluto anche ringraziare la collega assessora regionale on. Manuela Lanzarin che lo ha supportato nella decisione sul finanziamento  – e lo dimostra il consistente contributo erogato per la realizzazione di un impianto che sicuramente favorirà la crescita sociale, sportiva ed educativa di Cassola e dell’area bassanese. Finanziando questa struttura diamo attuazione alle norme regionali in materia di sport, fornendo un prezioso contributo alle associazioni e agli enti locali, soprattutto in questo complicato momento di graduale uscita dalla pandemia. La disponibilità di impianti moderni ed efficienti rappresenta un forte incoraggiamento per gli atleti, le società e più in generale per la popolazione».

«Mi complimento con il sindaco Maroso e con la sua squadra per aver portato a casa questo risultato – ha aggiunto il consigliere regionale Nicola Finco -. Oggi è più che mai importante puntare su strutture che possano servire non solo ai singoli Comuni ma a bacini di utenza territoriali».

«Sono lieto di vedere la realizzazione di quest’opera preziosa per tutta l’atletica regionale – ha commentato il presidente del Comitato regionale della Fidal, Christian Zovico -. Ringrazio i dirigenti del Gs Marconi Cassola che si sono spesi tantissimo in questi anni per arrivare a questo risultato».

 

Check Also

MEETING DI VITTORIO VENETO: SCOTTI VOLA NEI 200 (21″28), IAPICHINO TORNA IN PISTA NEI 150

Dal lungo ai 150. Larissa Iapichino (Firenze Marathon) regala la sorpresa nella seconda giornata del …