25 Maggio 2022, 3:50

PADOVA: ALICE MURARO VOLA TRA GLI OSTACOLI (8″36), MIANI A 5.20 NELL’ASTA, ROSA 16.31

Il terzo weekend di gare dell’anno al Palaindoor di Padova, con altri 14 titoli regionali assoluti in palio, inizia nel segno degli ostacolisti. Si migliora la 21enne Alice Muraro (Atl. Vicentina) che corre la batteria in 8”41 e vince la finale in 8”36, con un progresso complessivo di 11/100 rispetto al record personale del 2021. Francesco Marconi (Trevisatletica) corre la finale in 8”21, togliendo un centesimo ad un primato vecchio di sette anni. I 60 ostacoli regalano pure due exploit giovanili: l’allieva Martina Agostini (Assindustria Sport) ferma il cronometro a 8”59 in una gara in cui si migliora anche Giorgia Zambon (Gs La Piave 2000) con 9”04, mentre il coetaneo Sebastiano Paoloni (Atl. Insieme Verona) entra in una nuova dimensione, portando il personale a 8”10 con un progresso di 61/100 tra batteria e finale rispetto al suo miglior tempo. Riccardo Tamassia (Trevisatletica) e la svizzera Emma Lucchina vincono in scioltezza i 1500 (orfani dell’azzurra Joyce Mattagliano, non partita), fermando il cronometro a 3’49”89 e 4’29”76. L’ancora 17enne azzurrina Matilde Prati, alla seconda gara tra le juniores, è terza (ma prima veneta) in 4’34”75, record personale in sala. La pluricampionessa italiana Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) inizia la stagione lanciando il peso a 16.31, al culmine di una serie per il resto interamente sotto i 16 metri. In chiusura, 5.20 per l’astista trevigiano Matteo Miani (Assindustria Sport), che poi tenta inutilmente i 5.33 del nuovo personale.

RISULTATI. UOMINI. 1500: 1. Riccardo Tamassia (Trevisatletica) 3’49”89 (campione regionale assoluto). 60 ostacoli: 1. Francesco Marconi (Trevisatletica) 8”21 (campione regionale assoluto), 2. Riccardo Del Torre (Atl. Brugnera PN Friulintagli) 8”25, 3. Daniele Roverato (Atl. Lib. Sanp) 8”32.  Asta: 1. Matteo Miani (Assindustria Sport) 5.20 (campione regionale assoluto), 2. Federico Biancoli (Atl. Riccardi Milano 1946) 4.90.  Lungo: 1. Gianluca Santuz (Atl. Vicentina) 7.31 (campione regionale assoluto), 2. Fabio Pagan (Atl. Biotekna) 7.17, 3. Carlo Santacà (Atl. Vicentina) 7.13.  Juniores. 60 ostacoli: 1. Nicolas Ugati (Atl. Livorno) 8”45, 2. Nicolas Cecchet (Athletic Club Firex Belluno) 8”57 (8”50 in batteria). Allievi. 60 ostacoli: 1. Sebastiano Paoloni (Atl. Insieme Verona) 8”10.

DONNE. 1500: 1. Emma Lucchina (SUI) 4’29”76, 2. Nicole Acerboni (Bracco Atletica) 4’34”37, 3. Matilde Prati (Fondazione Bentegodi) 4’34”75 (campionessa regionale assoluta). 60 ostacoli: 1.  Aliclilie Muraro (Atl. Vicentina) 8”36 (campionessa regionale assoluta), 2. Elena Nessenzia (Atl. Riviera del Brenta) 8”92. Peso: 1. Chiara Rosa (Gs Fiamme Azzurre) 16.31, 6. Silvia Sciurba (Gs Fiamme Oro Padova) 10.41 (campionessa regionale assoluta). Allieve. 60 hs: 1. Martina Agostini (Assindustria Sport) 8”59, 2. Giorgia Zambon (Gs La Piave 2000) 9”04, 3. Evelyn Castellan (Athletic Club Firex Belluno) 9”10. Peso: 1. Valeria Patricia Da Rif (Gs La Piave 2000) 10.40. Master. Peso: 1. Valentina Montemaggiore (La Fratellanza 1874, SF50) 11.28. RISULTATI

-Nelle foto: la vittoria di Alice Muraro nei 60 ostacoli, la premiazione dei 60 ostacoli vinti da Francesco Marconi e la pesista Chiara Rosa (credito Atleticamente Foto).

Check Also

“LA CORSA, LE MIE ALI”: LA BIOGRAFIA DI MANUELA LEVORATO

Da 21 anni è la donna più veloce d’Italia. Quasi ottomila giorni sono trascorsi da …