17 Aprile 2024, 17:28

TRICOLORI JUNIORES E PROMESSE INDOOR, SETTE URRA’ PER IL VENETO

Sette titoli per il Veneto nella prima giornata dei campionati italiani juniores e promesse indoor. Ad Ancona salgono sul gradino più alto del podio, tra gli under 23, il veneziano Masresha Costa (1500 ), il veronese Alberto Murari (alto), la padovana Hope Esekheigbe (60), la vicentina Arianna Battistella (lungo) e la veronese Alexandrina Mihai (marcia). Tra gli under 20, ori per il vicentino Yassin Bandaogo (60) e la veronese Matilde Prati (1500). Nel bilancio delle società venete anche la vittoria conquistata dal reatino Mattia Furlani (Fiamme Oro) nel lungo juniores.

HOPE & YASSIN – Il Veneto mette la freccia. Anzi: le frecce. Gioisce la favorita Hope Esekheigbe (Assindustria Sport) al titolo promesse nei 60 con 7”44. Tra gli juniores il dominatore è il vicentino Yassin Bandaogo (Fiamme Oro) al traguardo con 6”80.

PRATI DA APPLAUSI – Conferma il tricolore nei 1500 juniores Matilde Prati (Fondazione Bentegodi Verona) che detta il ritmo, allunga al proprio passo e firma il personale indoor di 4’29”86. Tra le promesse è bruciante l’ultimo giro del veneziano Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli) che si porta al comando sul rettilineo opposto all’arrivo e prevale in 3’49”21. Bronzo per il bellunese Thomas Serafini (Assindustria Sport) con 3’50”95. Terzo posto anche al femminile, tra le promesse, grazie ad Agnese Carcano (Atl. Verona Pindemonte) che ferma il cronometro a 4’36”57.

SALTI DI GIOIA  – Un altro buon segnale da Arianna Battistella (Carabinieri) con 6,35 nel lungo. Sei centimetri in più del recente PB indoor per la vicentina, arrivata a 6,55 all’aperto da junior due anni fa, che diventa la settima under 23 di sempre al coperto. Terza la padovana Veronica Zanon (Fiamme Oro) con 6.05. Nell’alto under 23 ritrova il successo il veronese Alberto Murari (Athletic Club 96 Alperia): 2.11 e due centimetri in più dopo tre anni. sul terzo gradino c’è Federico Bovo (Atl. Biotekna, 2.00). La veronese Giada Pozzato (Atl. Brescia 1950) è seconda nell’asta con 4.15. Stesso piazzamento per Camilla De Paoli (Ana Atl. Feltre) nell’alto juniores (1.71).

MARCIA – Continua a migliorarsi la veronese Alexandrina Mihai (Atl. Brescia 1950) che nei 3000 promesse di marcia toglie oltre venti secondi al PB con 12’58”25, vincendo con il piglio della dominatrice.

FURLANI 7.74 – Mattia Furlani punta sempre più in alto e vuole atterrare nella storia centimetro dopo centimetro. A sei giorni dal 7.99 di Stoccolma, il talento delle Fiamme Oro (martedì prossimo 18enne) conquista il titolo italiano juniores del lungo ad Ancona ed è soddisfatto del suo 7.74. Furlani manda a referto un primo nullo piuttosto netto, poi un 7.57 e un 7.62, aggiustando la propria rincorsa. È al quarto turno che arriva il salto migliore del primatista europeo U20, due volte campione d’Europa U18 (lungo e alto) nella passata stagione.

RISULTATI. UOMINI. Promesse. 60: 1. Eric Marek (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 6”74. 1500: 1. Masresha Costa (Atl. Brugnera PN Friulintagli) 3’49”21, 3. Thomas Serafini (Assindustria Sport) 3’50”95.  Alto: 1. Alberto Murari (Athletic Club 96 Alperia) 2.11, 3. Federico Bovo (Atl. Biotekna) 2.00. Lungo: 1. Abdul Omar (Atl. Firenze Marathon S.S.) 7.50. Peso: 1. Riccardo Ferrara (Carabinieri) 19.39. Marcia (5000 m): 1. Andrea Cosi (Atletica Firenze Marathon S.S.) 19’44”93.

Juniores. 60: 1. Yassin Bandaogo (Fiamme Oro) 6”80. 1500: 1. Andrea Ribatti (Asd Imperiali Atletica) 3’53”30.  Asta: 1. Simone Bertelli (Safatletica Piemonte ASD) 5.51. Lungo: 1. Mattia Furlani (Fiamme Oro) 7.74. Marcia (5000 m): 1. Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni) 19’52”03.

DONNE. Promesse. 60: 1. Hope Esekheigbe (Assindustria Sport) 7”44.  1500: 1.  Livia Caldarini (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) 4’35”59, 3. Agnese Carcano (Atl. Verona Asd Pindemonte) 4’36”57. Asta: 1. Giulia Valletti Borgnini (Fiamme Gialle Simoni) 4.25, 2. Giada Pozzato (Atl. Brescia 1950) 4.15. Lungo: 1. Arianna Battistella (Carabinieri) 6.35, 3. Veronica Zanon (Fiamme Oro) 6.05. Peso: 1. Sara Verteramo (Battaglio Cus Torino Atl.) 15.25. Marcia (3000 m): 1. Alexandrina Mihai (Atl. Brescia 1950) 12’58”25.

Juniores. 60: 1. Great Nnachi (Battaglio Cus Torino Atl.) 7”50. 1500: 1. Matilde Prati (Fondazione M. Bentegodi) 4’29”86. Alto: 1. Aurora Vicini (Cus Parma) 1.83, 2. Camilla De Paoli (Ana Atl. Feltre) 1.71. Lungo: 1. Marta Amani (Cus Pro Patria Milano) 6.32. Marcia (3000 m): 1. Giada Traina (Atl. Livorno) 13’20”97.

RISULTATI COMPLETI

Nelle foto: la marciatrice Alexandrina Mihai e la mezzofondista Matilde Prati (credito Girotti/Fidal)

CHIUDI
CHIUDI